Un cane ha morso alla testa un bimbo di tre anni a Veroli, in provincia di Frosinone. L'episodio che sarebbe potuto culminare in tragedia è avvenuto nel pomeriggio di ieri, domenica 14 luglio. Momenti di paura per i genitori del piccolo, aggredito improvvisamente dall'animale. "Il bimbo non è un paziente critico, non è in Terapia intensiva ed è stato affidato alle cure dei chirurghi plastici" ha riferito l'ospedale Bambin Gesù, contattato da Fanpage.it. Secondo le informazioni apprese il bambino si trovava davanti all'abitazione di alcuni familiari, quando ha notato il cane all'interno della sua cuccia, con il quale aveva già giocato altre volte. Pare che, entusiasta di vedere l'animale e volendolo accarezzare, gli si è avvicinato, sfuggito per un attimo alla vista dei genitori. Il cane, un meticcio di grande taglia, simile a un maremmano, gli si è scagliato contro di lui, forse perché si sentiva invaso nel suo territorio o forse per il movimento repentino del bambino, che potrebbe averlo spaventato.

Bimbo ferito morso alla testa da un cane

A dare l'allarme sono stati i familiari che hanno sottratto subito il piccolo ai denti del cane e hanno chiesto l'intervento dei soccorsi. Sul posto, ricevuta la segnalazione, data l'età del bimbo e la dinamica dell'accaduto è intervenuta l'eliambulanza, che lo ha trasportato in ospedale al Bambin Gesù di Roma. Arrivato al pronto soccorso del nosocomio romano, il piccolo paziente è stato affidato alle cure dei medici, che lo hanno sottoposto agli accertamenti necessari. Presenti sul posto i carabinieri della stazione locale che hanno svolto alcuni accertamenti sull'accaduto, raccogliendo informazioni e ascoltando il racconto dei testimoni che erano presenti al momento dei fatti.