Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 della scala Richter è stata registrata alle ore 0.34 nel Lazio, vicino Amatrice, in provincia di Rieti. La scossa è stata avvertita distintamente anche in alcuni quartieri di Roma, in particolare ai piani alti degli edifici della zona nord della Capitale.

Secondo quanto rilevato dai sistemi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 8 chilometri di profondità; l'epicentro è stato a 3 km da Amatrice, 9 da Campotosto (L'Aquila), 15 da Cortino (Teramo), 16 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) e 56 km da Terni. Al momento non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose. Il 24 agosto dello scorso anno la zona è stata colpita da un violento terremoto di magnitudo 6, che ha lasciato enormi danni e circa 300 morti.

Amatrice, tremano i container dei terremotati.

A causa del sisma 4.2 tremano i container, altresì detti ‘Soluzioni abitative di emergenza (Sae)' allestiti nei villaggi dei comuni già colpiti dal terremoto dello scorso anno. Molte le luci accese nelle casette. Il sisma di stanotte è stato chiaramente avvertito anche nelle Marche. Spavento per molte famiglie già toccate dalla devastante serie di eventi tellurici nel corso degli ultimi due anni.