Vetri in frantumi, un'auto danneggiata, un ragazzo ferito alla testa con un colpo d'ascia e sei denunce. È il bilancio di una violenta rissa tra giovani in strada che si è consumata in via Valderoa a Fiumicino, sul litorale romano. Protagonisti della vicenda sono una decina di ragazzi di età compresa tra i 24 e i 17 anni, che se le sono date di santa ragione. Secondo le informazioni apprese, l'episodio è avvenuto a seguito di una lite nata sui social network, che sarebbe poi scaturita in un confronto reale, corpo a corpo. Un regolamento di conti, nel quale i ragazzi coinvolti hanno scatenato il panico in strada infrangendo la vetrina di un esercizio commerciale e il parabrezza di un'auto in sosta. Pare che i ragazzi siano scesi in strada armati: infatti uno di loro è stato ferito alla testa con un colpo d'ascia. Sul posto, ricevuta la segnalazione dalla Sala Operativa, sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato in servizio al commissariato Fiumicino.

Rissa in strada a Fiumicino: denunciate sei persone

I poliziotti hanno cercato immediatamente di sedare la rissa, fermando alcuni ragazzi, ma altri alla vista delle forze dell'ordine, sono riusciti a scappare. Sono riusciti a bloccare sei giovani, tra i quali anche un minorenne, di 17 anni. Tutti e sei sono stati denunciati per rissa aggravata. Sequestrati gli oggetti che i ragazzi avevano portato con loro nella rissa per colpire e recare danno agli avversari: si tratta di uno sfollagente, ossia una sorta di manganello, un sasso, la riproduzione di una pistola Beretta modello 92 priva di tappo rosso, completa di caricatore ed una mazza da baseball in metallo. Gli agenti stanno continuando a indagare sul caso e sono sulle tracce delle restanti quattro persone, per cercare di risalire alle altre persone che hanno partecipato alla rissa e che si sono date alla fuga.