Lo chef Marco Lauretti
in foto: Lo chef Marco Lauretti

È morto lo chef Marco Lauretti, nato a Fiumicino ed espatriato da anni in Francia. Otto anni fa aprì nella città costiera l'Hosteria Margottini. Partecipò e vinse il primo premio del Palio delle dodici terre, un premio gastronomico con regata. Dodici chef del territorio si sfidarono nella preparazione di un piatto che doveva avere obbligatoriamente come ingrediente le telline, presidio slow food del territorio. La giuria era presieduta da Daniele Cernilli, e responsabile organizzativo del Concorso era Gianfranco Pascucci, chef  “stellato” del ristorante “Al Porticciolo” di Fiumicino. "Per la prima volta cerchiamo in un modo corale di valorizzare la nostra cucina e i prodotti del territorio abbiamo fatto convergere su Fiumicino i migliori specialisti del settore, un’ottima occasione per far conoscere il livello della nostra ristorazione e il potenziale enogastronomico delle diverse località", spiegava all'epoca Pascucci. La salma di Lauretti è rientrata in Italia e sarà seppellita a Fiumicino.

L'amministrazione: "Rammarico per la scomparsa dello chef Lauretti"

"Abbiamo appreso con rammarico della scomparsa dello chef Marco Lauretti, che da anni viveva e lavorava con successo in Francia. Marco era nativo del nostro territorio, dove circa otto anni fa aprì un ristorante a Isola Sacra. In molti lo ricordano per aver vinto il primo premio del Palio delle dodici terre, una manifestazione enogastronomica che si tenne a Fiumicino nel 2012 e organizzata dallo chef stellato Gianfranco Pascucci. Esprimo a nome mio e dell'intera Amministrazione le condoglianze ai familiari e amici. La salma rientrerà oggi dalla Francia per essere seppellita a Fiumicino", ha dichiarato il vicesindaco di Fiumicino Ezio Di Genesio Pagliuca.
"Marco – prosegue –