immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

Chi è stato nel bistrot Indispensa negli ultimi giorni deve sottoporsi al tampone naso-faringeo per accertare l'eventuale contagio da coronavirus: uno dei dipendenti della struttura di Fiumicino, in provincia di Roma, è risultato positivo al Covid-19 e potrebbe avere contagiato chi ha frequentato il locale o avere contratto l'infezione da un cliente. Lo comunica il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, in seguito agli accertamenti effettuati dall'Asl Roma 3; i tamponi verranno fatti presso il Drive-in di Casal Bernocchi, in via Villa di Cilone, e che devono sottoporsi al test tutti quelli che sono stati nel locale a partire dallo scorso 21 giugno.

Per tutti vige l'obbligo di isolamento domiciliare fino a quando non saranno pronti i risultati. È necessario che si sottopongano al test anche le persone che non accusano sintomi riconducibili alla Covid-19, in quanto potrebbero essere pazienti asintomatici. Nel caso durante il periodo di isolamento o nei 14 giorni successivi all'ultimo accesso nel locale si avvertano sintomi compatibili con la malattia (come febbre, tosse, mialgia, difficoltà respiratoria, congiuntivite, diarrea, vomito, malessere generale), si deve contattare il medico curante o uno dei numeri dedicati (il numero nazionale 1500, il numero regionale del Lazio 800118800 numero regional o, per parlare direttamente con l'Asl Roma 3, i numeri 3336107008 o 33336107007 o 3387916706).

"Tengo a precisare – spiega il sindaco Montino – che non è necessario andarci immediatamente, anche perché in questo momento c'è una lunga fila di persone che si sono già portate sul posto per effettuare lo stesso tipo di esame. È possibile, invece, diluire le presenze nei prossimi giorni. Il personale della Asl RM3, infatti, sarà sul posto anche  sabato 27 giugno, domenica e lunedì dalle 8.30 alle 14". Il primo cittadino di Fiumicino lancia un appello "a tutti i cittadini e agli esercizi commerciali, in particolare ai ristoranti e ai locali di intrattenimento, agli stabilimenti balneari, di rispettare rigorosamente le regole, il distanziamento, l'uso delle mascherine e degli igienizzanti, ma è fondamentale che i gestori prendano anche i nomi e i recapiti delle persone presenti nel locale stesso. Si tratta di un provvedimento molto importante per controllare la situazione. Lo ribadisco: non si deve assolutamente sottovalutare nulla in questa fase e vi deve essere il massimo rispetto delle regole".