Quest'anno la festa di Capodanno di Roma sarà dedicata alla natura e al pianeta Terra, con più di 1000 artisti che si esibiranno in performance, concerti e installazioni. L'evento si svolgerà tra il Circo Massimo e Lungotevere Aventino e sarà diviso in cinque ‘ecosistemi': il mondo del ghiaccio e dell'acqua dolce, il mondo dei pascoli e delle praterie, il mondo dei deserti, il mondo delle giungle, delle foreste e dei boschi, e infine il mondo del mare. Ci sarà anche l'occasione di partecipare come volontari nella realizzazione di spettacoli e installazioni. Il Campidoglio ha infatti pubblicato sette chiamate aperte a tutti: 1) c'è l'evento delle 100 chitarre: se siete chitarristi o bassisti maggiorenni e tentati dall’idea di suonare un inedito in prima mondiale “occupando” le finestre di un palazzo pubblico 2) c'è l'installazione di Olivier Grossetête,  con cui si realizzerà, armati di scotch e cartoni, una riproduzione del Teatro di Marcello alto 15 metri. 3) C’è l’artista danese Karoline H. Larsen, con cui intrecciare fili colorati e disegnare un nuovo labirinto. 4) C'è l'artista Nelè Azevedo e con lei venti persone piazzeranno i suoi omini di ghiaccio per le sue famose installazioni. 5) Ci si potrà unire anche alla “Parata tiberina degli inizi” di ANDRECO, noto artista visivo e performativo. 6) e 7) Le parate a cura di Cie Remue Ménage, ispirate alle creature del cielo e degli abissi.

Festa di Roma, tutte le call nel dettaglio

Call Néle Azevedo

Chiamata per l'azione artistica Minimum Monument

Per l'opera Minimum Monument dell'artista brasiliana Néle Azevedo, centinaia di omini di ghiaccio vengono posizionati in un'area della Festa di Roma.
L'impegno previsto riguarda i giorni dal 27 al 31 dicembre 2019 per la prepazione delle sculture in ghiaccio attraverso l'utilizzo di stampi e congelatori, e il giorno 01 gennaio 2020 dalle 12:00 alle 18:00 per l'installazione dell'opera. La call è rivolta a uomini e donne tra i 18 e i 65 anni.
Luogo di lavoro: Teatro India, Lungotevere Vittorio Gassman a Roma.

Scadenza della call: 18 dicembre 2019

Informazioni e iscrizione: r.criscuolo@romaeuropa.net

Call 100 Chitarre

Una chiamata per chitarristi e bassisti

La CALL 100 chitarre è aperta per musicisti maggiorenni, chitarristi e bassisti, che diventeranno parte integrante dell'ensemble delle chitarre elettriche della Festa di Roma 2020. Si richiede la disponibilità per le date indicate nella timeline in basso, e per tutte le repliche degli spettacoli del 1 gennaio 2020 (due/tre nella fascia oraria tra le ore 15:00 e le 19:00, nell'area dedicata alla Festa).
Requisito unico: la capacità di lettura della musica. La partecipazione è volontaria e non sono previsti rimborsi spese.

Direttore Tonino Battista
Chitarra elettrica solista Luca Nostro
Musiche di Mark Grey
Con la partecipazione di PMCE- Parco della Musica Contemporanea Ensemble

Informazioni e Timeline

Audizioni in data e ora da concordare con il primo chitarrista Luca Nostro

28, 29 e 30 dicembre 2019 – Prove in Sala Petrassi – dalle 11.00 alle 18.00 in Auditorium Parco della Musica

1 gennaio – Concerto

Per candidarsi compila il modulo e segui le istruzioni
Info: promozione@musicaperroma.it

Nei prossimi giorni renderemo disponibile un estratto della partitura in modo che i candidati possano verificare il livello di difficoltà dell’esecuzione.

Call Karoline H. Larsen

Chiamata per l'installazione Collective Strings

Arriva per la prima volta a Roma l’artista danese Karoline H. Larsen, con l'opera Collective Strings: un progetto installativo e partecipativo che richiama poeticamente il fitto labirinto di una giungla. E' aperta la call per partecipare alla creazione di questa grande installazione collettiva.

>> A chi è rivolta la call?
A 20 cittadini volontari di età superiore ai 18 anni.

>> Modalità di partecipazione
E’ necessario garantire la propria presenza il giorno 30 dicembre 2019 dalle ore 17.00 alle ore 18.00, per un breve laboratorio con l’artista, e poi il 1° gennaio 2020 dalle ore 14.00 alle ore 21.00.

>> Data di chiusura della call
lunedì 16 dicembre ore 24.00

>> Per info e iscrizioni scrivere a:
info@palaexpo.it

Call Andreco per la “Parata Tiberina degli Inizi”

L'artista visivo e performativo Andreco è impegnato da molti anni un una ricerca sul rapporto tra spazio urbano e paesaggio naturale, tra arte scienza ed ambiente. In collaborazione con Romaeuropa Festival per la Festa di Roma presenterà l’1 Gennaio 2020 una parata che attraverserà il cuore della città per rendere omaggio alla natura e trattare il delicato tema della crisi ambientale e climatica contemporanea. In particolare la parata farà riferimento al fiume Tevere, alle sue condizioni passate, presenti e future. Una marcia che dall’Isola Tiberina conduce al Basamento Aventino, passando per il foro Boario, accompagnata dal canto di un coro (grazie alla collaborazione con il Teatro dell’Opera) e il suono di otto archi (grazie alla collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia) ma che vedrà la partecipazione di 25 cittadini / performer. La performance sarà documentata con foto e video.
La selezione dei 25 protagonisti di questo progetto avverrà entro e non oltre il 3 dicembre 2019, data di chiusura della call.
Mandando una mail con oggetto “Candidatura – Performance Capodanno Andreco” a queste due mail: m.dovidio@romaeuropa.net e info@andreco.org

Per partecipare è necessario:
• Aver compiuto 18 anni;
• Possedere uno spiccato interesse per le tematiche ambientali;
• Essere a Roma il primo Gennaio 2020 per festeggiare insieme l’inizio del nuovo anno e per i giorni delle prove.
• Firmare la liberatoria per foto e video.
• SCADENZA CALL 10/12/2019

Le prove della parata si svolgeranno secondo il seguente calendario:
Prima sessione di prove: dal 16 al 20 dicembre (la location sarà comunicata ai partecipanti selezionati – Teatro India o La Pelanda di Macro Testaccio)
Seconda sessione di prove: dal 27 al 29 dicembre, prove e foto video shoot (la location sarà comunicata ai partecipanti selezionati)
Prova generale: 30 dicembre (la location sarà comunicata ai partecipanti selezionati)
Parata: 1 gennaio richiesta presenza dalle ore 14.00 in poi

Call Remue Menage

Call per partecipare a due parate

Il Teatro di Roma e l'eclettica e irriverente compagnia francese Remue Ménage lanciano due diverse Call per partecipare a due parate, ciascuna dedicata ad un ambiente della festa. Famosi in tutto il mondo per le loro coreografie originali, i Remue Ménage propongono delle esperienze immersive in grado di essere, contemporaneamente, degli atti poetici e partecipativi. Le due Parate:
1. L’Envol: un viaggio nel mondo degli uccelli dedicato al Mondo colorato delle praterie e dei pascoli. Un corteo di uccelli, con la loro danza aerea e la loro vitalità, catapulterà tutti in un’opera pop-rock.
2. Abysses: una parata dedicata completamente al Mondo del Mare, il più grande habitat presente nel nostro pianeta. Un affascinante viaggio nel mondo dei pesci in grado di farci immergere con l’immaginazione nelle acque oceaniche e di farci dialogare con gli incredibili esseri viventi che vi abitano.

>> A chi sono rivolte le due call?
Ciascuna call è aperta a 10 persone. Condizioni di partecipazione: fare un’esperienza artistica immersiva e insolita ed essere in grado di portare un peso di 2 Kg.

>> Modalità

E' necessario garantire la propria presenza il giorno 1 gennaio 2020 dalle 10.30 alle 12.30 per un laboratorio con la compagnia, e dalle 15.30 fino alla fine delle parate.

Data chiusura call
lunedì 16 dicembre ore 24.00

Per info e iscrizioni scrivere a:
workshopfestadiroma@teatrodiroma.net

Call Olivier Grossetête

costruzione di una rappresentazione in cartone del Teatro di Marcello

Il Teatro di Roma e Olivier Grossetête lanciano una call pubblica rivolta a circa 200 abitanti di Roma, per partecipare alla costruzione di una rappresentazione in cartone del Teatro di Marcello, alta oltre 15 metri. Olivier Grossetête è nato a Parigi, vive a Marsiglia e lavora in tutto il mondo. Attraverso monumentali costruzioni in cartone, esplora lo spazio urbano e la vita comune. Invita gli abitanti di una città a vivere insieme una esperienza artistica, radunandosi attorno alla costruzione di un edificio utopico, effimero e derisorio.

>> A chi è rivolta la call?
Possono partecipare alla call 200 persone, dai 9 anni in su. I minori di 18 anni devono essere accompagnati da un adulto.

>> Modalità
E’ necessario garantire la propria presenza per un turno fra quelli sotto indicati e partecipare alla costruzione il giorno 1 gennaio 2020 dalle ore 10:00.

27 dicembre: 10.00-13.30 (30 persone) // 14.30-18.00 (30 persone)
28 dicembre: 10.00-13.30 (30 pp) // 14.30-18.00 (30 pp)
29 dicembre: 10:00-13.30 (30 pp) // 14.30-18.00 (30 pp)
30 dicembre: 10:00-13.30 (30 pp) // 14.30-18.00 (30 pp)
30 dicembre: sera 19.00-22.30 (30 pp)
1 gennaio: costruzione, intervento dell’atleta e artista Antoine Le Ménestrel, e decostruzione dell’opera.

Data chiusura call
lunedì 16 dicembre ore 24.00

Per info e iscrizioni scrivere a:
workshopfestadiroma@teatrodiroma.net