Immagine della Polizia di Stato
in foto: Immagine della Polizia di Stato

Una baby gang era da tempo il terrore dei residenti ma è stata sgominata dai poliziotti del Commissariato Lido che hanno arrestato quattro persone. Due di loro sono stati arrestati in flagranza di reato mentre tre sono stati portati nel carcere minorile. Tutti i membri del gruppo sono stati individuati, ma le misure cautelari eseguite riguardano le figure di maggior rilievo ossia tre minorenni: un ragazzo e una ragazza di nazionalità romena e un egiziano. I membri della banda sono ritenuti responsabili di quaranta episodi come rapine nei confronti di altri minori, in un caso anche di un maggiorenne e di pestaggi. La banda agiva prevalentemente nella zona della stazione metro di Acilia e nel territorio circostante. I ragazzi hanno messo a segno numerosi colpi facendo irruzione nei negozi.

Le indagini

I provvedimenti sono arrivati a seguito delle indagini svolte dagli agenti della Polizia di Stato che si sono messi sulle tracce dei giovani attraverso servizi di appostamento e pedinamento. I poliziotti hanno passato al vaglio le immagini registrate dalle telecamere di video sorveglianza poste nell'area della stazione adibita al transito dei mezzi di trasporto pubblico e degli esercizi commerciali. Ieri i poliziotti diretti da Eugenio Ferraro li hanno fermati e hanno messo fine ai loro soprusi. Portati in Commissariato, hanno aggredito anche gli agenti e per uno di loro è stato necessario l'intervento del personale sanitario. Secondo gli accertamenti emersi, i tre ragazzi collaboravano con giovani provenienti da altre zone di Roma, che sono stati denunciati.