Fingeva di pulire il marciapiede nel quartiere di Trastevere, a Roma, ricevendo in cambio piccole offerte di denaro dai passanti, ma alla vista degli agenti ha ingoiato 15 ovuli di eroina. I poliziotti, di passaggio in zona, hanno osservato la scena e, insospettiti dal suo comportamento, si sono avvicinati per svolgere alcuni controlli. L'uomo si è innervosito e ha ingerito frettolosamente alcuni incarti che teneva in una mano, poi, ha aggredito gli agenti prendendoli a calci e pugni. I poliziotti sono riusciti a fermarlo in poco tempo ed è finito in manette. Si tratta di T.L., 26enne straniero. Bloccato, è stato portato in ospedale e i medici hanno fatto delle verifiche scoprendo che all'interno del suo corpo erano presenti dosi di droga, pericolose, che avrebbero potuto ucciderlo. L'uomo è stato soccorso e gli ovuli sono stati estratti dal suo corpo, per scongiurare il peggio. Poi, è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Gli ovuli di eroina trovati nel corpo del 26enne arrestato a Trastevere
in foto: Gli ovuli di eroina trovati nel corpo del 26enne arrestato a Trastevere