Circa 300 persone hanno partecipato alla manifestazione di oggi a Talenti, per dire ‘no' alla realizzazione di un sito di trasbordo e trasferenza dei rifiuti in via Ave Ninchi. Dopo aver convissuto per anni con il Tmb Salario – andato a fuoco lo scorso dicembre – i residenti del III municipio non vogliono più avere né impianti di trattamento né siti di trasbordo rifiuto all'interno del territorio. La manifestazione, annunciata nei giorni scorsi, è partita da via Ugo Ojetti e ha visto partecipare moltissime persone, che hanno sfilato dietro lo striscione ‘No monnezza in viale Ave Ninchi‘: "Stavolta abbiamo manifestato pacificamente, ma se non arriverà la smentita ufficiale la prossima volta alzeremo il livello della protesta", fanno sapere gli organizzatori del corteo su Facebook.

Rifiuti a Talenti e Saxa Rubra, la protesta dei residenti

La sindaca Virginia Raggi ha infatti individuato quattro punti a Roma dove fare il trasbordo e la trasferenza dei rifiuti: uno di questi è Talenti, e il sito individuato è via Ave Ninchi. Una soluzione che non piace ai residenti e che non convince nemmeno Giovanni Caudo, il presidente del III municipio. Che ha mandato una lettera alla sindaca per dire che non solo il luogo non è adatto, ma che il territorio non può più ospitare questi siti, anche se Roma è in piena emergenza rifiuti. "Quattro siti per il trasbordo individuati senza consultare i territori. Una città che è sempre di più un immondezzaio, dal centro alla periferia. Scelte fatte a tentoni senza una reale programmazione e senza criteri chiari e trasparenti. Ambiguità delle parole e scarsa lungimiranza. Oltre 100 giorni senza assessore ai rifiuti e senza vertice dell'AMA, da due anni senza bilancio di AMA e senza piano industriale. Il sito di via Ave Ninchi nel Municipio III va cancellato, ma anche nessuna psicosi e soprattutto nessuna strumentalizzazione partitica", ha detto Caudo a Saxa Rubra, dove è andato a portare la sua solidarietà ai cittadini del XV municipio.