126 CONDIVISIONI
29 Gennaio 2018
14:06

Elezioni Regionali Lazio, Parisi: “Se Pirozzi si unisce a noi, gli offro la vicepresidenza”

Così ha detto il candidato del centrodestra alla Regione Lazio, Stefano Parisi, in un’intervista concessa a Gianluca Fabi e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.
A cura di Enrico Tata
126 CONDIVISIONI

"Si unisca a noi e gli offro la vicepresidenza". Questa l'offerta di Stefano Parisi, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, a Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice e candidato alle Regionali con una lista civica. “Se offrirei a Pirozzi la vicepresidenza? Certo, non c’è ombra di dubbio. Noi abbiamo bisogno della sua popolarità e della sua esperienza. Io ho sempre detto che sarebbe stato un ottimo candidato alla presidenza della Regione, certo la precondizione è unire il centrodestra. Mi auguro che lui tenga a cuore le sorti di questa Regione e si unisca a noi. Se si potesse lavorare insieme sarebbe un’ottima soluzione per il Lazio e per tutti noi", ha dichiarato Parisi in un'intervista concessa a Gianluca Fabi e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano. Secondo un sondaggio pubblicato una settimana fa da Euromedia Research per Porta a Porta (prima dell'ufficializzazione della candidatura di Parisi per il Centrodestra) il sindaco Pirozzi si attestava all'8 per cento. Una percentuale che potrebbe anche salire, visti i malumori della base di Fratelli d'Italia, che potrebbe anche tradire l'indicazione di partito su Parisi proprio per sostenere alle urne il primo cittadino di Amatrice. Stando a quanto apprende Fanpage.it, comunque, Pirozzi "rifiuterà questa ennesima offerta".

In merito alla sua candidatura Parisi ha ammesso che "Sicuramente l’offerta è arrivata tardi. Non mi ha chiamato Berlusconi, mi hanno chiamato Tajani e la Meloni e io quel giorno ho dovuto prendere una decisione. Il giorno prima il centrodestra ci aveva escluso dalla coalizione. Quindi noi eravamo pronti a presentare le nostre liste fuori dalla coalizione del centrodestra. In quel momento mi sono sentito sulle spalle una forte responsabilità: è meglio far vincere il centrodestra nel Lazio o farlo perdere in tutta Italia? Ho scelto la prima. Poi per quanto riguarda Energie per l’Italia all’interno del centrodestra vedremo”. Il candidato presidente ha rivendicato di essere "nato e cresciuto a Roma. Ho sempre vissuto tra Roma e Milano. Credo sia una cosa buona un fatto che un romano venga chiamato a Milano per provare a fare il sindaco. Da romano ho fatto una lunga esperienza amministrativa e gestionale che credo a Roma possa essere molto utile, considerando che i problemi amministrativi e gestionali sono drammatici qui a Roma".

126 CONDIVISIONI
Elezioni comunali 2022, nel Lazio affluenza al 56,9%: oggi dalle 14 i primi risultati
Elezioni comunali 2022, nel Lazio affluenza al 56,9%: oggi dalle 14 i primi risultati
Elezioni comunali nel Lazio: seggi aperti, Frosinone, Rieti e Viterbo al voto
Elezioni comunali nel Lazio: seggi aperti, Frosinone, Rieti e Viterbo al voto
Daniele Leodori si candida alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Lazio
Daniele Leodori si candida alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Lazio
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni