29 Aprile 2019
15:28

Elezioni comunali 2019, i Comuni al voto in provincia di Frosinone: quando e come si vota

Il 26 maggio si terranno le elezioni comunali in vari Comuni del Lazio, per rinnovare il Consiglio comunale e per nominare un nuovo sindaco. Molti Comuni coinvolti in provincia di Frosinone, tra i quali Cassino e Veroli. In totale sono 37 i centri nei quali si voterà per eleggere il primo cittadino.
A cura di Tommaso Franchi

Domenica 26 maggio si terranno le elezioni comunali per i Comuni in provincia di Frosinone, dopo che due giorni fa è scaduto il termine ultimo per presentare le liste. Le votazioni riguarderanno il rinnovo dei Consigli comunali in 39 centri, chiamati a nominare un nuovo primo cittadino. Le urne saranno aperte dalle 7 alle 23. La tornata elettorale coinvolgerà molti paesi con meno di 10mila abitanti, mentre Cassino e Veroli ne vantano oltre 2omila: in questi due centri sarà possibile affrontare un eventuale turno di ballottaggio domenica 9 giugno, nel caso in cui uno dei candidati non dovesse raggiungere il 50%+1 delle preferenze. Lo spoglio delle schede comincerà il 27 maggio, a partire dalle ore 14:00. In totale sono 101 i candidati per diventare primo cittadino nei vari centri del territorio ciociaro. Di seguito l'elenco completo dei Comuni chiamati al voto e la lista dei candidati che si presenteranno dei due Comuni più grandi in provincia di Frosinone, vale a dire Cassino e Veroli.

Come e quando si vota nei grandi Comuni ( oltre 15mila abitanti)

Per eleggere il nuovo sindaco si voterà domenica 26 maggio dalle 7 alle 23. Le indicazioni sulle modalità di voto variano in base alla grandezza del Comune. Per votare sarà necessario recarsi nella propria circoscrizione muniti di tessera elettorale e di documento d'identità. Nei Comuni che superano i 15mila abitanti diventa sindaco il candidato che supera il 50%+1 dei voti. Qualora il candidato non dovesse raggiungere questo risultato al primo turno si procederà all'eventuale turno di ballottaggio, che si terrà due settimane dopo il primo voto (in questo caso si terrà il 9 giugno). All'interno della scheda saranno scritti i nomi dei candidati con al fianco i simboli delle liste a essi collegate. Vicino ai simboli ci saranno delle righe bianche, nelle quali si potrà indicare le preferenze relative ai candidati di quella lista. Si possono esprimere massimo due preferenze per i consiglieri comunali; qualora si dovesse esprimere più di una preferenza è obbligatorio che i nomi indicati appartengono a un uomo e una donna. L’indicazione dei nomi dei consiglieri non è obbligatoria. È previsto il voto disgiunto.

Si può votare in quattro modi:
-Con un solo segno sul nome del candidato sindaco
-Con un solo segno su di una lista legata al candidato
-Con due segni, uno sul nome del candidato e l’altro su una lista a lei/lui collegata
-Con due segni, uno sul nome del candidato e l’altro su una lista non collegata (Voto disgiunto).

Come e quando si vota nei piccoli Comuni ( meno di 15mila abitanti)

Anche nei piccoli Comuni la tornata elettorale per eleggere il nuovo primo cittadino è prevista per Domenica 26 maggio dalle 7 alle 23. Nei piccoli centri non esiste la regola del ballottaggio. Il candidato sindaco che nella tornata elettorale ottiene il maggior numero di voti sarà eletto primo cittadino. Se il Comune ha una popolazione compresa tra i 5mila e i 15mila abitanti si potranno esprimere due preferenze per i consiglieri comunali (sempre con l'obbligatorietà dell'alternanza di genere). Se il Comune ha meno di 5mila abitanti si potrà esprimere solo una preferenza. Non è previsto il voto disgiunto.

Si può votare in tre modi:
-Con un solo segno sul nome del candidato sindaco
-Con un solo segno sulla lista collegata al candidato sindaco
-Con due segni, uno sul nome del candidato e l’altro sulla lista correlata.

Cosa fare in caso di smarrimento o deterioramento della tessera elettorale

Non sarà possibile votare senza presentarsi al seggio muniti di tessera elettorale. In caso di deterioramento, smarrimento o furto della tessera elettorale il cittadino potrà richiederne un duplicato attraverso domanda all'ufficio Elettorale su modulo prestampato, disponibile presso l'ufficio stesso. Nel caso in cui la tessera fosse deteriorata, il cittadino riconsegnerà quella in suo possesso. Qualora fosse stata rubata o smarrita, il cittadino compila compila e sottoscrive presso l'Ufficio Elettorale una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, che sostituisce la denuncia ai Carabinieri o agli uffici della Polizia di Stato. Il rilascio del duplicato della tessera è immediato.

Elezioni comunali a Cassino

Cassino vanta oltre 30mila abitanti ed è il Comune più grande a presentarsi alle elezioni comunali in provincia di Frosinone. In totale sono cinque i candidati a sindaco e oltre 400 gli aspiranti consiglieri comunali. Due avvocati si presentano come futuri primi cittadini, vale a dire Giuseppe Martini per il Movimento 5 Stelle e Giuseppe Golini Petrarcone, con una coalizione civica composta da sei liste. I restanti candidati sono Mario Abbruzzese, ex presidente del Consiglio Regionale che rappresenterà il centrodestra, Enzo Salera, esponente del centrosinistra, e Renatino De Santis, presidente del comitato No Acea.

Elezioni comunali a Veroli

Tredici liste e tre candidati a sindaco per quanto riguarda il Comune di Veroli, che supera i 20mila abitanti. Simone Cretaro, sindaco uscente e esponente principe del centrosinistra, cercherà la conferma. Cretaro è supportato da sei liste, tra le quali quella del Partito Democratico. A fronteggiarlo ci sarà Marco Bussagli del centrodestra, sostenuto da Lega e Fratelli d'Italia. Tra loro anche l'esponente del Movimento Cinque Stelle Marco Bussagli.

Di seguito l'elenco completo di tutti i Comuni in provincia di Frosinone chiamati al voto per rinnovare il Consiglio comunale il prossimo 26 maggio:

Acuto (1.910 abitanti)
Arce (5.783)
Arnara (2.378)
Ausonia (2.650)
Broccostella (2.807)
Casalvieri (2.867)
Cassino (36.497)
Castelliri (3.533)
Ceprano (8.740)
Colfelice (1.853)
Colle San Magno (744)
Coreno Ausonio (1.671)
Falvaterra (567)
Fontechiari (1.318)
Gallinaro (1.246)
Giuliano di Roma (2.343)
Isola del Liri (11.963)
Morolo (3.267)
Paliano (8.146)
Pescosolido (1.552)
Piglio (4.657)
Posta Fibreno (1.217)
Ripi (5.346)
Rocca d’Arce (971)
San Donato Val di Comino (2.122)
San Giorgio a Liri (3.166)
San Vittore del Lazio (2.679)
Sant’Ambrogio sul Garigliano (994)
Sant’Andrea del Garigliano (1.566)
Sant’Apollinare (1.931)
Sant’Elia Fiumerapido (6.227)
Santopadre (1.410)
Settefrati (792)
Strangolagalli (2.501)
Vallemaio (1.002)
Vallerotonda (1.671)
Veroli (20.763)
Vico nel Lazio (2.256)
Villa Santo Stefano (1.707).

Neve sulle colline in provincia di Viterbo, scuole chiuse in diversi comuni
Neve sulle colline in provincia di Viterbo, scuole chiuse in diversi comuni
Pensionato ritira 1400 euro e li dimentica bancomat: restituiti da carabiniere in congedo
Pensionato ritira 1400 euro e li dimentica bancomat: restituiti da carabiniere in congedo
Scomparso in montagna ad Amatrice Antonello Spanu, 57 anni, l'appello del sindaco
Scomparso in montagna ad Amatrice Antonello Spanu, 57 anni, l'appello del sindaco
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni