Voto annullato e una denuncia nei confronti di un cittadino a Sermoneta, in provincia di Latina, dove una persona recatasi alle urne per votare ha scattato una foto con il suo telefonino alla scheda elettorale. L'episodio è accaduto oggi, domenica 26 maggio, in occasione delle elezioni europee 2019 in corso da questa mattina alle 7, in concomitanza le elezioni Comunali di circa 153 centri del Lazio. Secondo le informazioni apprese, protagonista della vicenda è un residente sui cinquant'anni che questa mattina si era recato ai seggi in una delle sezioni di Doganella per esercitare il proprio diritto di voto. Ultimata la registrazione dagli scrutatori, l'uomo aveva ricevuto scheda elettorale e matita del Ministero per votare. Una volta entrato all'interno della cabina e tirata la tenda però, i membri del seggio hanno sentito un ‘click' provenire proprio dal punto del seggio in cui il 50enne stava votando.

Latina, voto annullato e scheda elettorale sequestrata

L'uomo infatti, convinto di non essere visto, aveva approfittato degli attimi di solitudine all'interno della cabina per immortalare la sua scelta contrassegnata sulla scheda dei candidanti a concorrere per la carica delle Comunali, senza considerare il fatto che il rumore del suo smartphone lo avrebbe messo nei guai. Avvertito il rumore dello scatto, il presidente della commissione, insospettitosi, si è rivolto ai carabinieri presenti all'ingresso, comandati da Antonio Vicidomini. Poi, nelle vesti di pubblico ufficiale ha preso la sua scheda elettorale, annullando il voto e lo ha denunciato. I militari sono intervenuti, hanno raccolto la denuncia, sequestrato la scheda elettorale e il telefonino del votante.