Un incendio di natura dolosa ha gravemente danneggiato la Casa Protostorica di Fidene, alla periferia Nord-Est della capitale. La denuncia è arrivata questa mattina dal presidente del III Municipio Giovanni Caudo. "Alle 6,30 un incendio appiccato alla porta di ingresso della capanna, dopo aver tagliato la catena del lucchetto che chiudeva il cancello di ingresso al sito, ha danneggiato la Casa protostorica di Fidene. – si legge nella nota del minisindaco – Un atto grave che ha voluto intenzionalmente distruggere una delle testimonianze più antiche del nostro Municipio. Una ricostruzione fedele di un insediamento del IX secolo A.C. realizzato in seguito a una scoperta nel 1988 dei resti originali di una capanna protostorica".

Sull'episodio è intervenuta anche la sindaca Virginia Raggi che su Twitter ha scritto: "L'incendio alla casa protostorica di Fidene e' un gesto indegno, gli autori vengano al più presto assicurati alla giustizia. Il nostro patrimonio storico culturale deve essere rispettato e protetto". Caudo ha fatto sapere che già si è tenuto un sopralluogo a cui ha partecipato anche il responsabile della Sovraintendenza Capitolina, durante il quale sono stati  appurati i danni del rogo che hanno interessato le travi del tetto, la copertura e la porta di ingresso, mentre non ci sarebbero conseguenze sulla struttura muraria in terra battuta.

"Un gesto grave e incivile che vuole colpire un quartiere e i suoi abitanti contro il quale ci mobiliteremo e intanto chiediamo alla Sovraintendenza Capitolina di riparare il prima possibile il danno, riportando quanto prima il monumento alla sua condizione originaria", ha concluso Caudo.