Una delle spine nel fianco del Comune di Roma sono certamente le buche stradali. E proprio una buca sta creando numerosi disagi a una famiglia di Torre Angela, costretta a non poter usufruire della propria macchina a causa di una voragine transennata davanti al cancello di casa. E l'auto per loro è necessaria, perché nell'appartamento abita un uomo invalido civile al 100% che ha bisogno della vettura per spostarsi. "Hanno rifatto il manto stradale a fine luglio dopo alcuni lavori nella via, ed eravamo contenti, perché prima c'erano tantissime buche – racconta a Fanpage.it Paola, la moglie di Marcello – Poi all'improvviso si è aperta una voragine proprio in mezzo alla strada. Hanno messo i ferri con la retina arancione e da lì non se ne è più occupato nessuno". La strada, a senso unico, non è molto larga. E la protezione restringe notevolmente la carreggiata, con le macchine che devono fare lo slalom e passare solo da un lato. Ma non sempre le cose vanno lisce.

"Le macchine spesso intruppano contro la protezione – spiega Paola – tanto che i ferri stanno andando all'interno della buca. Se non interviene nessuno tra poco questi cadranno, e la voragine resterà scoperta in mezzo alla strada". Ma c'è soprattutto un altro problema: Marcello, il marito di Paola, non può più uscire di casa perché la buca è esattamente davanti la loro abitazione, e la macchina non riesce a fare manovra per immettersi nella via, se non andando contromano e ammaccando comunque l'auto. "Mio marito è invalido al 100% e per noi la macchina è necessaria per tutte le normali operazioni della vita quotidiana. Ho chiamato il Comune per far presente il problema, e mi hanno indirizzato verso i vigili delle Torri, competenti nella nostra zona. Mi hanno risposto che dato che noi non abbiamo il passo carrabile, non possono fare nulla, l'importante è che possiamo uscire a piedi. Ma il problema è che per spostare mio marito è necessaria l'auto, cosa di cui sembra non importare nulla a nessuno". La voragine si è formata il 10 agosto e, come detto prima, c'è il serio pericolo che tra poco la protezione cada. Perché allora non riparare la buca, che sta lì da due settimane, e risolvere così il problema alla radice? "Mi hanno risposto che andranno quando sarà opportuno".