Pamela Mastropietro
in foto: Pamela Mastropietro

I funerali di Pamela Mastropietro si terranno sabato 5 maggio a Roma presso la parrocchia di Ognissanti di via Appia. La messa avrà inizio alle 11, mentre dalle 9 e 30 alle 10 e 30 sarà possibile rivolgere l'ultimo saluto a Pamela in un'apposita cappella della chiesa dove verrà adagiata la salma. "Abbiamo scelto il primo sabato del mese dedicato alla Vergine Maria vista la devozione che, per essa, aveva Pamela, oltre a noi tutti. Avremo finalmente un luogo dove piangerla, dove poterle portare un fiore o recitare una preghiera", hanno detto i familiari della 18enne trovata a pezzi in due valigie nelle campagne di Pollenza, in provincia di Macerata. Stando a quanto si apprende, al termine della cerimonia la salma della ragazza verrà tumulata nel cimitero capitolino del Verano. Per il giorno dei funerali a Roma verrà indetto il lutto cittadino.

Proseguono le indagini sulla morte di Pamela

Queste le ultime notizie sulle indagini in merito alla morte di Pamela Mastropietro: sul corpo della 18enne, secondo una delle tre perizie depositate dal Ris dei carabinieri di Roma, sarebbero state rilevate tracce di dna sconosciuto, cioè non appartenente ai quattro nigeriani accusati a vario titolo di concorso in omicidio, vilipendio, distruzione e occultamento di cadavere. Tracce di dna sul corpo della ragazza apparterrebbero a Innocent Oseghale, 29 anni, l'uomo che abitava nell’abitazione di via Spalato 124 dove la ragazza è fatta a pezzi, al tassista, non indagato, che si era intrattenuto con Pamela il giorno prima della morte della ragazza, e appunto a una terza persona non identificata e che per ora resta misteriosa. Stando ai risultati delle analisi dei medici legali Pamela è stata uccisa da due coltellate al fegato.