Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

No alla realizzazione di una discarica a Falcognana, sull'Ardeatina, non lontano dal santuario del Divino Amore. Il voto dell'Assemblea capitolina è unanime: dalla destra, con Fratelli d'Italia che ha presentato l'ordine del giorno in tal senso, al Movimento 5 Stelle, che lo ha votato. Trenta voti a favore, nessun contrario e nessun astenuto. I consiglieri del Partito democratico fanno sapere di non aver partecipato. "Falcognana non può essere il sito della discarica di Roma. Questo documento chiede questo", ha spiegato il capogruppo di FdI Andrea De Priamo. Dal tavolo tecnico che si è tenuto in Regione il sito di Falcognana è stato uno di quelli proposti per la realizzazione di una discarica nel territorio di Roma Capitale. La sindaca Virginia Raggi, durante il consiglio comunale della scorsa settimana, si è detta contraria alla realizzazione di una nuova discarica in città. D'accordo con la sindaca il capogruppo dei 5 Stelle in Campidoglio, Giuliano Pacetti: "Il nostro gruppo è totalmente contrario all'apertura di una discarica a Falcognana, così come nell'XI e nel VI Municipio. Cito queste zone perché i siti proposti dalla Regione sono in quelle zone e siamo totalmente contrari: non accetteremo mai che la Regione ci imponga uno di quei siti".

D'accordo anche il Pd del IX municipio: "Continua impegno per un fermo no"

Favorevoli al voto espresso dall'assemblea capitolina anche gli esponenti locali del Partito democratico:  "Continueremo ad impegnarci per un no fermo alle aree individuate nel IX municipio, Falcognana, Selvotta, Canestrini ed ex Cava Covalca perché il nostro territorio va valorizzato e difeso in quanto agro romano di straordinario pregio e già vincolato. Chi pensa di fare del Municipio IX la discarica di Roma troverà la nostra totale opposizione a difesa del nostro territorio e dei nostri cittadini", hanno dichiarato in una nota Alessandro Lepidini consigliere Pd al Municipio IX e Francesca Villani, segretaria del Pd Roma Municipio IX.