Sono crollati dei piccoli frammenti dalla basilica di San Pietro durante la messa celebrata da Papa Francesco. L'episodio è avvenuto questo pomeriggio durante l'ordinazione di quattro nuovi vescovi: fortunatamente non c'è stato nessun ferito. I massi che si sono staccati, infatti, erano molto piccoli e la loro caduta è stata pressoché impercettibile. In ogni caso, per precauzione, tutta la zona interessata (l'ala alla sinistra dell'altare), è stata evacuata. Non si sa se a San Pietro, dopo questo episodio, sarà sottoposto a un esame più approfondito per verificare l'eventualità di nuovi crolli nel prossimo periodo. Per adesso all'interno del Vaticano regna la tranquillità e questo fatto non sembra destare particolare preoccupazione nell'ambiente ecclesiastico. Nessuno ha commentato la notizia e fonti ecclesiastiche non si sono espresse dopo quanto avvenuto: certo è che la cerimonia per l'ordinazione dei tre vescovi si è comunque conclusa, anche se in forma diversa da quella che ci si aspettava.

I crolli della Chiesa di San Pietro nel corso degli anni

Non è questa la prima volta che un crollo interessa la Chiesa di San Pietro. Solo lo scorso anno, infatti, erano caduti dei calcinacci a pochi passi dalla cappella che ospita la meravigliosa Pietà di Michelangelo. In quel momento la sala era affollata di turisti e fedeli, rimasti fortunatamente incolumi: nessuno, in quell'occasione, è stato ferito dal – seppur limitato – crollo. A cadere, in quell'occasione, parte del rivestimento angolare di un pilastro: la zona è stata tempestivamente chiusa al pubblico e gli operai intervenuti per la messa in sicurezza dell'area. Prima ancora, nel 1993, crollarono diversi metri quadrati nella zona della cappella di San Sebastiano e quella del Sacramento. Dato che i frammenti si staccarono di notte, anche in quell'occasione non sono stati registrati feriti.