Controlli polizia locale
in foto: Controlli polizia locale

Solo ieri a Roma la polizia locale della Capitale ha effettuato 27mila controlli all'interno della città. Ventotto persone sono state denunciate in totale e in generale le verifiche hanno riguardato parchi, ville, attività commerciali, piste ciclabili e spostamenti senza valido motivo. Stando a quanto si apprende, un uomo di nazionalità marocchina di 36 anni è stato arrestato in via Casilina. Avrebbe aggredito gli agenti dopo aver cercato in tutti i modi di entrare in un supermercato che stava chiudendo, come previsto, alle ore 19. Il proprietario di una pizzeria, spiegano i vigili urbani, è stato denunciato perché vendeva pizza ai clienti (le pizzerie, e tutti i ristoranti, possono rimanere aperti solo per consegne a domicilio). Denunciato anche un autotrasportatore, fermato in zona Esquilino, perché stava effettuando un trasporto merci non autorizzato. Il suo mezzo è stato sequestrato.

Denunciato un ciclista: andava in farmacia, ma risiedeva in un altro quartiere

Cinque dipendenti di una ditta sono stati denunciati perché stavano tagliando l'erba in una zona diversa da quella per cui erano stati autorizzati, e tra l'altro erano senza mascherina e non rispettavano la distanza di sicurezza. Denunciato anche un ciclista, fermato in zona Parioli. L'uomo ha dichiarato di volere andare nella zona di Medaglie D'oro in cerca di una farmacia, ma risultava residente in tutt'altro quartiere di Roma. Come detto, solo nella giornata di ieri, 18 marzo, sono state controllate 27mila persone.