263 CONDIVISIONI
Covid 19
1 Febbraio 2020
14:30

Regione Lazio: “Donna cinese di Frosinone ricoverata allo Spallanzani negativa al test del Covid-19”

La donna di nazionalità cinese residente a Frosinone, ricoverata ieri all’Istituto Spallanzani a seguito di un sospetto caso di coronavirus è risultata negativa al test. La buona notizia è stata diramata dalla Regione Lazio dopo la comunicazione della Direzione sanitaria dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma. Sono in corso adesso ulteriori accertamenti sullo stato di salute della paziente.
A cura di Francesco Loiacono
263 CONDIVISIONI
(La Presse)
(La Presse)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Buone notizie, sul fronte Coronavirus, dalla Regione Lazio. La donna di nazionalità cinese residente a Frosinone, ricoverata all'Istituto Spallanzani di Roma a seguito di un sospetto caso del nuovo virus che sta creando allarme e preoccupazione in tutto il mondo, è infatti risultata negativa al test. Lo ha comunicato in una nota l’assessorato alla Sanità e l’integrazione sociosanitaria della Regione Lazio dopo la comunicazione della Direzione sanitaria dell’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma, dove la donna era ricoverata da ieri, venerdì 31 gennaio. Nella nota la Regione spiega che sono adesso in corso ulteriori accertamenti "per verificare lo stato complessivo della salute" della paziente.

Restano discrete le condizioni della coppia contagiata

La notizia proveniente dallo Spallanzani potrà contribuire a rasserenare gli animi dopo la notizia dei primi due casi di coronavirus accertati in Italia. Si tratta di due turisti cinesi che sono ricoverati proprio allo Spallanzani e le cui condizioni vengono costantemente monitorate dai medici. Nell'ultimo bollettino, diffuso nella giornata odierna, i medici hanno fatto sapere che le condizioni della coppia continuano a essere discrete, anche se la donna oggi ha avuto episodi di nausea e vomito. Il marito si trova invece "in condizioni cliniche stazionarie, con un quadro di polmonite interstizio alveolare bilaterale". L'uomo ha febbre, tosse e astenia. Allo Spallanzani, centro di riferimento per fronteggiare l'emergenza coronavirus nella Capitale, si trovano ricoverati tredici pazienti provenienti da zone della Cina interessate dall'epidemia. Ieri era stato dimesso l'operaio del Grand Hotel Palatino, dove alloggiavano i due turisti contagiati: non è stato infettato.

263 CONDIVISIONI
31855 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni