Ha fatto irruzione all'interno di un negozio di surgelati di Tor Bella Monaca a Roma, con il volto coperto in parte da una mascherina chirurgica. A finire nei guai un trentacinquenne nullafacente, con precedenti a suo carico e già noto alle forze dell'ordine. I carabinieri lo hanno fermato e portato nel carcere Regina Coeli, dopo il rito per direttissima davanti all'Autorità Giudiziaria, che ha convalidato l'arresto. Secondo le informazioni apprese erano circa le ore 17.30 di ieri, venerdì 20 marzo, quando l'uomo è entrato all'interno dell'esercizio commerciale in via Acquaroni indossando una mascherina chirurgica e con un cappuccio in testa, nel tentativo di rendersi irriconoscibile. Il trentacinquenne ha minacciato la dipendente e l'ha costretta ad entrare nel bagno del negozio. Una volta solo all'interno del locale, ha rubato 200 euro, per poi uscire di corsa dal negozio e darsi alla fuga.

Arrestato il rapinatore del negozio di supermercati a Tor Bella Monaca

A dare l'allarme la dipendente, che ha segnalato l'accaduto, chiedendo l'intervento delle forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Tor Bella Monaca, che hanno indagato per risalire all'identità dell'aggressore. Di aiuto ai militari le immagini riprese dalla telecamera interna del locale, che hanno immortalato la scena. I carabinieri sono risaliti al rapinatore e lo hanno raggiunto a casa. Dopo aver perquisito la sua abitazione, hanno trovato e sequestrato gli abiti utilizzati durante la rapina e lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto.