1.493 CONDIVISIONI
Covid 19
12 Marzo 2020
17:48

Pizze in regalo per gli infermieri: “Una bella sorpresa dopo una giornata massacrante”

Ieri alcuni operatori sanitari di turno nel pronto soccorso del Policlinico di Tor Vergata hanno ricevuto, a sorpresa, una quindicina di pizze tonde e fumanti. Si sono resi subito conto che nessuno le aveva ordinate, si trattava di un regalo di un anonimo cittadino in segno di gratitudine per l’enorme lavoro che stanno.
A cura di Simona Berterame
1.493 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Stavano svolgendo l'ennesimo turno massacrante in pronto soccorso, tra emergenze vecchie e nuove e il pensiero di quanto potrebbe accadere nei prossimi giorni, quando è previsto che il picco dei contagi da nuovo coronovirus raggiungerà il picco. Ieri alcuni operatori sanitari di turno nel pronto soccorso del Policlinico di Tor Vergata hanno ricevuto, a sorpresa, una pila di pizze tonde e fumanti. Si sono resi subito conto che nessuno le aveva ordinate, si trattava di un regalo di un anonimo cittadino in segno di gratitudine per l'enorme lavoro che stanno facendo. Giornate frenetiche, lunghe e stancanti per gli operatori sanitari che ormai da settimane combattono l'emergenza COVID-19 in Italia. E un piccolo gesto come quello di donare delle pizze a chi è di turno aiuta questi lavoratori instancabili ad andare avanti senza sosta.

Lo scatto postato su Facebook

Un infermiere impegnato in quel nosocomio ha postato sui social la foto di questa lunga pila di pizze tonde insieme a questa didascalia: "Sarà che mi sto invecchiando, ma a me sta cosa delle pizze recapitate ieri ai miei colleghi del mio PS mi ha emozionato…Sono convinto che qualcosa sta cambiando. Non immaginate la forza che ci danno questi gesti!". E una collega commenta: "È stata proprio una bella (e pure buona) sorpresa arrivata al momento giusto dopo un turno di pomeriggio a dir poco massacrante!".

1.493 CONDIVISIONI
31613 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni