Grand Hotel Palatino di Roma
in foto: Grand Hotel Palatino di Roma

È risultato negativo ai test per il coronavirus l'operaio di nazionalità romena proveniente da Tivoli che lavorava nell'hotel Palatino in via Cavour a Roma, dove soggiornava la coppia di turisti cinesi infetti. Ricoverato in via precauzionale all'ospedale di Malattie Infettive Spallanzani, i medici lo hanno sottoposto a tutti gli accertamenti necessari, come da protocolli operativi, escludendo che abbia contratto il virus. A renderlo noto l'assessorato alla Sanità della Regione Lazio.

I due turisti cinesi ricoverati: "Non abbiamo visitato Roma, ci siamo ammalati subito"

Sono in cura i due turisti cinesi risultati positivi al coronavirus e in isolamento da mercoledì scorso all'ospedale Spallanzani. Prima del ricovero hanno ringraziato chi si è preso cura di loro e hanno rassicurato chi costantemente cerca informazioni sui loro spostamenti in città e sul loro stato di salute: "Non abbiamo mai preso mezzi pubblici nella Capitale e siamo stati sempre in albergo senza uscire" hanno detto all'Adnkronos. I due turisti hanno assicurato: "Non abbiamo girato in città, né visto alcun museo, perché ci siamo sentiti male subito".

L'hotel Palatino: "Hotel aperto, nessun rischio"

"Il Grand Hotel Palatino ha adottato tutte le indicazioni predisposte dalle autorità sanitarie e, allo stato, non sono presenti ulteriori rischi". Così si legge in un comunicato stampa diffuso dall'albergo di via Cavour, dove soggiornavano i due turisti cinesi risultati positivi al coronavirus. "Le camere dove hanno alloggiato i due ospiti sono state precauzionalmente sigillate ed il resto della struttura fornisce regolarmente i suoi servizi, non avendo le autorità sanitarie indicato alcun divieto".