Controlli su una nave da crociera a Civitavecchia
in foto: Controlli su una nave da crociera a Civitavecchia

La nave da crociera Costa Smeralda è ferma al porto di Civitavecchia ed è tuttora sottoposta a controlli da parte del personale medico. Il motivo è che a bordo, tra gli oltre seimila passeggeri (tra cui 750 cinesi circa), ci sarebbe una donna asiatica con la febbre alta e per questo si sono resi necessari ulteriori accertamenti per scongiurare il rischio di infezione da coronavirus. La nave proviene da Palma de Majorca.

Nessun passeggero è sbarcato, in 6mila bloccati a bordo

Stando a quanto si apprende, nessun passeggero è ancora potuto sbarcare. L'emergenza è scattata a causa di una passeggera asiatica con la febbre alta che viaggia insieme al compagno. Per questo sono stati prelevati due campioni e portati d'urgenza all'istituto malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma per le verifiche del caso. I due erano arrivati da Hong Kong all'aeroporto di Malpensa di Milano lo scorso 25 gennaio e poi si erano imbarcati sulla nave da crociera a Savona. Entrambi sono stati messi in isolamento all'interno dei locali ospedali della nave. La donna lamentava tosse e febbre alta. A bordo è salito un medico arrivato dallo Spallanzani per prelevare i due campioni da analizzare con urgenza in modo da poter far sbarcare tutti nel minor tempo possibile. Le risposte degli esami saranno disponibili già nel pomeriggio di oggi.

La Capitaneria di porto: "Situazione sotto controllo"

Al momento i pullman, i taxi e i treni che avrebbero dovuto accompagnare i passeggeri per i trasferimenti in altre località sono fermi nel piazzale del porto. Le operazioni sono coordinate dalla capitaneria di porto, che informa come la situazione sia sotto controllo e che dovrebbe sbloccarsi nel giro di poche ore. "Siamo in attesa di conoscere l'esito delle verifiche ancora in corso, ma tutto quello che andava fatto è stato fatto. La situazione è sotto controllo e al momento non risulta che vi siano motivi di preoccupazione a bordo", ha riferito la Capitaneria.

"La situazione sul sospetto caso di coronavirus èsotto l'attento controllo di tutti gli enti coinvolti, compreso il Comune. Le autorità sanitarie e marittime si sono immediatamente attivate. Si stanno seguendo tutti i protocolli previsti e terremo costantemente monitorato il caso, grazie all'ottimo lavoro che stanno svolgendo il direttore generale dell'Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle e il Comandante del porto Vincenzo Leone", ha dichiarato il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco.

Il capitano: "I passeggeri sono pronti a sbarcare"

Sono pronti a sbarcare i 1143 passeggeri della nave Costa Smeralda. "La situazione sin dal mattino è stata, grazie anche al personale della nave è stata assolutamente serena, sono stati costantemente tenuti informati i passeggeri come è giusto che sia, hanno quindi appreso le ragioni che gli impedivano di scendere dalla nave. Nel frattempo i sanitari hanno svolto tutte le azioni del caso per garantire la sicurezza, assieme a noi e a tutto il sistema porto. Accertata la presenza a bordo di cittadini di nazionalità cinese uno dei quali era febbricitante, abbiamo seguito i protocolli di sicurezza indicati visto il livello di allarme a livello nazionale e internazionale", ha dichiarato il capitano della nave Vincenzo Leone.