Migliorano le condizioni di salute della coppia di turisti cinesi, affetti dal nuovo coronavirus CoVid-19. È quanto si apprende dal bollettino medico odierno diramato dall'Istituto nazionale di Malattie Infettive. "I due pazienti continuano ad essere ricoverati, le loro condizioni cliniche sono migliorate, in maniera significativa, quelle del paziente di sesso maschile" si legge nella nota diffusa dall'ospedale Lazzaro Spallanzani. È invece sulla via della guarigione il ricercatore emiliano ricoverato nel centro dopo essere rimasto infettato. Dallo Spallanzani fanno sapere che: "Il paziente è sulla via della guarigione, l'uomo è risultato persistentemente negativo ai test per la ricerca del nuovo coronavirus".

Tre i pazienti ricoverati per coronavirus allo Spallanzani

Sono attualmente tre i pazienti ricoverati per il nuovo coronavirus allo Spallanzani: i due turisti cinesi provenienti da Wuhan, epicentro dell'epidemia, e il ricercatore rimpatriato insieme ad altri 55 connazionali con un volo speciale del Ministero della Difesa. L'uomo, ora quasi del tutto guarito, aveva avvertito i sintomi della malattia mentre era in quarantena alla cittadella militare della Cecchignola ed è stato trasferito in biocontenimento in ambulanza presso l'Istituto nazionale di Malattie Infettive.

Niccolò resta in osservazione allo Spallanzani

Niccolò resta ancora in osservazione allo Spallanzani. Lo studente diciassettenne, rimpatriato una settimana fa con un volo dell'Aeronautica Militare che ha raggiunto la Cina solo per lui, è risultato negativo ai test per il nuovo coronavirus. Dall'ospedale fanno sapere che: "Il giovane mantiene uno stato di serenità e di buon umore, ed è in costante contatto con la famiglia". Sono 68 i pazienti ad oggi sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus allo Spallanzani. Tra questi, 63, risultati negativi, sono stati dimessi.