Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha visitato a sorpresa i piccoli alunni dell'Istituto comprensivo statale ‘Daniele Manin' del quartiere Esquilino di Roma, uno dei più multietnici di Roma e una scuola frequentata da moltissimi bimbi cinesi. "È stata una bella sorpresa, ha voluto incontrare i bambini e stringere loro la mano. E' stata una visita informale", ha dichiarato all'agenzia Ansa la preside Manuela Manferlotti. Mattarella ha salutato i bimbi di una classe delle elementari mentre erano impegnati in una lezione su amicizia e pace. Tutti insieme, il presidente e i bimbi, hanno intonato l'inno nazionale sventolando fazzoletti tricolori. Al Capo dello Stato hanno regalato anche uno striscione con la scritta "La scuola è di tutti", con impronte di mani colorate, e un altro sulla ‘Costituzione italiana'. "Amicizia e pace sono fondamentali e voi lo sapete. Auguri ragazzi", ha detto il presidente durante la visita. Il gesto di Mattarella, nel momento dell'emergenza coronavirus, ha valore "distensivo e simbolico" nei confronti della comunità cinese in Italia.

"Ha voluto stare in mezzo ai ragazzi dando un messaggio di serenità di fronte a timori non giustificati, né giustificabili. Ha augurato a tutti ‘buono studi. Il 45% degli alunni sono migranti di seconda e terza generazione: 332 in totale di cui ben 224 nati in Italia. Di questi sono tra i 100 e i 120 cinesi", ha spiegato la preside.

Il premier Conte: "Vergogna discriminazione bambini cinesi"

E proprio poco prima che il presidente Sergio Mattarella visitasse la scuola dell'Esquilino, il premier Giuseppe Conte parlava dei gravi episodi di cui sono stati protagonisti loro malgrado alcuni giovani cinesi, presi di mira nelle loro scuole con la diffusione del Coronavirus. "In questi giorni nelle scuole alcuni ragazzi cinesi di origine Cinese sono oggetto di discriminazione. Eppure la corretta informazione ci porta a dire che sono reazioni sciocche, non ci sono rischi legati alla componente etnica. Bisogna stare molto attenti perché dalla distrazione iniziale si creano forme di discriminazione molto insidiose", così Conte intervenendo alla presentazione della campagna nazionale ‘Giovani ambasciatori contro il bullismo e il cyber disk in giro per l'Italia', promossa dal Moige, l'associazione dei genitori italiani.

Zingaretti: "Grazie Mattarella un esempio da seguire"

La visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stata elogiata da Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico e governatore della Regione Lazio che su Twitter ha scritto: "Il presidente Mattarella visita a sorpesa

L'Ambasciate Cinese in Italia: "Grazie a Mattarella"

"Ringraziamo il Presidente Sergio Mattarella per aver fatto visita alla scuola Daniele Manin di Roma, frequentata da moltissimi alunni della comunità cinese". Così su Facebook il profilo dell'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia postando una foto del Capo dello Stato questa mattina in visita in una scuola in zona Esquilino molto frequentata da alunni di origini cinesi.