Catechismo sospeso e oratori chiusi nel territorio della diocesi di Roma. A comunicare il provvedimento il vicariato di Roma, un documento a firma del prelato segretario generale Pierangelo Pedretti a seguito del decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri emanato ieri per il contenimento dei contagi da coronavirus. Una misura che partirà oggi e fino al 15 marzo e che interesserà tutte le attività destinate ai fedeli, dal catechismo ai corsi di preparazione al matrimonio, dagli esercizi spirituali ai pellegrinaggi.

Le regole da rispettare alla Santa Messa

Le Sante Messe feriali e festive continueranno ad essere celebrate, rispettando le misure di precauzione emanate dalle autorità competenti, come l'eliminazione dello scambio della pace tramite stretta di mano e mantenendo almeno un metro di distanza tra le persone presenti in chiesa. Come già comunicato inoltre, la Santa Comunione sarà obbligatoriamente ricevuta sulla mano e non in bocca e le acquasantiere rimarranno vuote.

Coronavirus, le visite ai malati continuano

Come spiega il vicariato, in linea con le misure chieste dal governo, sarà posta attenzione nei confronti delle categorie più deboli come gli anziani. In particolare, le visite ai malati continueranno "rispettando ancor più rigorosamente distanza minima e igiene utilizzando per quanto possibile mascherine e limitando le occasioni di interazione". L'invito ai fedeli è quello di non interrompere i servizi caritativi, coordinandosi con la Caritas diocesana. Oltre all'assistenza ai malati continuerà anche l'attività dei centri di distribuzione degli alimenti, mentre si consiglia invece la sospensione dell'attività dei centri di distribuzione dei vestiti".