Il sindaco di Ardea, Mario Savarese, ha firmato oggi un'ordinanza molto drastica con la quale ha disposto il divieto di entrata e di uscita nel comune. A meno che non si abbiano validi motivi, Ardea diventa off limits: la decisione è stata presa per limitare ancora di più i contatti tra le persone e i contagi da coronavirus. L'ordinanza, emanata al fine "di ridurre drasticamente all’interno del territorio del Comune di Ardea ogni opportunità di socializzazione e limitare al massimo la mobilità delle persone residenti, nonché al fine di identificare i soggetti che contravvengono a quanto disposto dai vari DPCM emessi", sarà valida da domani 21 marzo fino a ‘cessata emergenza sanitaria‘.

Sono quattordici i punti d'ingresso di Ardea. Si tratta di via Enotria intersezione via Ardeatina; via Montagnanello intersezione via Ardeatina; via Villaggio Ardeatino intersezione via Ardeatina; via Montagnano intersezione via Ardeatina; via Valle Caia intersezione via Ardeatina; via Valle Caia intersezione via Pescarella; via Laurentina intersezione via della Castagnetta; via Strampelli intersezione via Pontina Vecchia; via Banditella intersezione Circonvallazione Mare Australe; via Del Tempio intersezione piazza Mazzini; via Pratica di Mare intersezione largo Udine; lungomare degli Ardeatini intersezione via Foggia; via Campo di Carne altezza consorzio Le Buganville; via delle Pinete confine con il Comune di Anzio. A ogni ingresso ci saranno vigili urbani a controllare le macchine in entrata e uscita. Finora ad Ardea c'è stato un solo caso di coronavirus: una signora di 90 anni, purtroppo deceduta.