(La Presse)
in foto: (La Presse)

Sono stati donati 8 milioni di euro all'ospedale Spallanzani per trovare un vaccino contro il COVID-19: 5 sono a carico della Regione Lazio e 3 a carico del ministero dell'Università e della Ricerca scientifica. Il protocollo d'intesa tra il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il ministro della Salute, Roberto Speranza, il ministro dell’Università e della Ricerca scientifica, Gaetano Manfredi, e il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l’IRCCS “Spallanzani” è stato firmato questa mattina. "La firma di questo protocollo è di fondamentale importanza – ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – Con le nostre eccellenze scientifiche e con gli 8 milioni di euro che mettiamo a disposizione della ricerca, vogliamo rendere disponibile e accessibile alla popolazione italiana e mondiale un vaccino contro il COVID-19 che sarà in grado di salvare vite adesso e in futuro. L'obiettivo comune è mettere a sistema le competenze di ognuno con la finalità urgente e prioritaria di affrontare e risolvere la grave crisi epidemiologica. Oggi stiamo assistendo a un momento difficilissimo per la nostra Nazione e tutti insieme stiamo facendo il massimo, con un impegno incredibile, per uscire vittoriosi da questa guerra. Ognuno di noi è chiamato a dare il proprio contributo, dal singolo cittadino alle Istituzioni, passando per quello straordinario esercito di specialisti della medicina, di volontari, e di lavoratori che non mollano e che sono il nostro vanto a livello mondiale".

A commentare positivamente la firma del protocollo d'intesa, che sarà valido per due anni, anche il ministro per l’Università e la Ricerca scientifica, Gaetano Manfredi. Non solo per superare la pandemia da coronavirus in Italia, ma anche per "affermare una volta di più il prestigio internazionale della nostra ricerca, rendendola protagonista nella corsa globale al vaccino. Non è un caso se anche durante questa emergenza così drammatica stia emergendo la centralità della ricerca per risolvere i problemi dei cittadini. In Italia abbiamo scienziati formidabili, capaci e competenti, il cui lavoro è fondamentale per sconfiggere il coronavirus e costruire un nuovo futuro per il paese". La ricerca, condotta da Cnr, Spallanzani e i due ministeri dell'Università e della Salute, sarà monitorata da un comitato internazionale.