Covid 19
17 Aprile 2020
12:10

Come è cambiato il traffico a Roma ai tempi del coronavirus: grafici e tabelle mostrano il ‘crollo’

Com’è cambiato il traffico a Roma: tabelle e grafici che fotografano il crollo del traffico e dei trasporti pubblici nella Capitale in queste settimane legate all’emergenza coronavirus.
A cura di Enrico Tata
Com’è cambiato il traffico a Roma
Com’è cambiato il traffico a Roma
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Com'è cambiato il traffico a Roma in questi mesi legati all'emergenza coronavirus? Lo mostrano alcuni grafici elaborati da Roma Mobilità. "L’obiettivo delle analisi che stiamo conducendo non è solo quello di fornire la fotografia attuale, ma anche avere uno strumento per il prossimo futuro in grado di fornire supporto per il rispetto del distanziamento sociale indicato dai decreti, soprattutto per chi usa il trasporto pubblico", si legge sul sito dell'azienda.

Per le analisi dei dati sono stati utilizzati i dispositivi di geolocalizzazione installati su un campione di veicoli, i sensori dei semafori per valutare il traffico, i tornelli delle linee metropolitane e le antenne Bluetooth, che permettono di leggere i passaggi di pedoni e veicoli attraverso i segnali bluetooth dei telefoni cellulari letti in forma anonima.

 

Il crollo del traffico

Per quanto riguarda il traffico sulle strade, da mercoledì 5 marzo il decremento è stato continuo ogni giorno, con percentuali sempre crescenti:

-15% del 9 marzo
-67% del 16 marzo
-75% del 23 marzo e confermato anche per il 30 marzo

La maggiore fluttuazione è stata registrata in via Cristoforo Colombo e Via Togliatti con una diminuzione di oltre il 90 per cento. Rispetto al mese di agosto, il mese con minor traffico, c'è stata una riduzione di circa il 25 per cento.

 

I dati sulle metropolitane

Prendendo come parametro la settimana del 17 febbraio, anche il crollo degli accessi sulle metropolitane è evidente. Questi i dati delle riduzioni in percentuale:

-76% nella settimana del 9 marzo (con oscillazioni dal -56% al -89%)
-93% nella settimana del 16 marzo (costante in tutti i giorni)
-94% nella settimana del 23 marzo (costante in tutti i giorni)

Il calo più marcato è ovviamente quello della settimana del 9 marzo, con l'avvio del lockdown in tutta Italia.

 

31613 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni