Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una bambina di tre anni è caduta nella piscina dello zio a Collazzone, vicino Todi. L'episodio è avvenuto nella tarda mattinata di domenica: la piccola, residente a Roma, era andata a trovare lo zio nel fine settimana con i genitori: a un certo punto è caduta nella piscina in giardino e ha rischiato di annegare. È stata subito tirata fuori dall'acqua, ma le sue condizioni sono comunque gravi: soccorsa dal 118, è stata portata all'ospedale Bambino Gesù con l'eliambulanza e adesso si trova nel reparto di terapia intensiva. Non si sa se sia in pericolo di morte né se abbia riportato dei danni. Quando i medici sono arrivati sul posto hanno visto che presentava gravi sintomi di asfissia, ma sono riusciti a rianimarla: inizialmente è stata portata con la normale ambulanza all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia ma, viste le sue condizioni, è stata poi trasferita con l'eliambulanza al Bambino Gesù.

Nettuno, bimbo di due anni affoga nello stagno di casa dei nonni

Solo qualche giorno fa un bambino di due anni è affogato nello stagno del giardino di casa dei nonni a Nettuno. Il piccolo, che si trovava in giardino con la mamma e la nonna, voleva prendere dei pesci con il retino che gli avevano appena regalato quando è caduto in acqua annegando. La mamma e la nonna hanno subito chiamato i soccorsi quando si sono rese conto che era caduto in acqua, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare, ogni tentativo di rianimazione è stato vano. Nicolò sarebbe riuscito ad arrivare allo stagno spostando alcune sedie che erano state messe appositamente per non farlo avvicinare da solo al bordo dello stagno: ma la voglia di vedere i pesci da vicino è stata troppo forte, e in qualche secondo è riuscito a eludere i controlli dei genitori, che adesso sono disperati e chiusi nel proprio dolore.