Claudia Oliva
in foto: Claudia Oliva

Sono le 3 di notte circa di sabato 21 settembre. Claudia Oliva sta percorrendo via Cristoforo Colombo in direzione di Roma. Sta tornando a casa, all'Eur, dopo aver trascorso la serata con il fidanzato a Ostia. All'altezza di Mezzocammino la sua Fiat 500 sbanda improvvisamente e finisce nel fosso accanto alla carreggiata. Il suo fidanzato, in pratica, la sente morire in diretta telefonica. Quando l'auto finisce nel fosso, i due stanno chiacchierando al telefono. Poi, all'improvviso, la voce di Claudia, 28 anni compiuti lo scorso mese di agosto, viene sostituita da un rumore di lamiere contorte e la linea si interrompe. Claudia non risponde più alle telefonate.

Le ricerche dell'automobile

Preoccupatissimo, il fidanzato telefona immediatamente al 112 e cominciano le ricerche della ragazza. L'automobile viene trovata un'ora dopo grazie al segnale gps del suo cellulare, che ha indicato ai soccorritori il luogo esatto in cui era finita la Fiat 500. Purtroppo quando gli agenti del gruppo Marconi della polizia locale arrivano sul posto, un fosso adiacente alla complanare di via Colombo all'altezza di via Brandini, poco prima della deviazione per il Grande Raccordo Anulare, Claudia è già senza vita.

Claudia morta in un tragico incidente, indagini in corso

Le indagini sono tuttora in corso e ancora non è chiaro cosa abbia provocato il drammatico incidente in cui è rimasta vittima la 28enne. Forse, ma la circostanza è ancora tutta da dimostrare, fatale le potrebbe essere stata proprio la telefonata con il fidanzato. Non dovrebbero essere rimasti coinvolti altri veicoli nell'incidente.