Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha perseguitato una donna di 40 anni di Civitavecchia, sul litorale a Nord di Roma, lasciandole attaccati sull'auto bigliettini scritti a mano con frasi erotiche e volgari. Gli agenti della Polizia di Stato hanno denunciato all'Autorità Giudiziaria un uomo di oltre sessant'anni, che è stato colto in flagranza dopo un appostamento. La vittima si è recata in Commissariato lo scorso 28 dicembre, segnalando i continui messaggi che riceveva da uno sconosciuto, che erano diventati una vera e propria persecuzione, provocandole molta ansia e paura di uscire di casa. Da diversi giorni infatti, la donna trovava attaccati alla propria auto dei post-it. Inizialmente non aveva dato peso alla cosa, ma quando i biglietti hanno iniziato ad essere presenti anche se la macchina era parcheggiata lontano da casa o dal luogo di lavoro, la preoccupazione di essere seguita è diventata una assillante certezza che ha creato uno stato insopportabile di paura.

I poliziotti, dopo aver raccolto la denuncia e le informazioni necessarie, hanno deciso di appostarsi nei pressi dei luoghi dove la 40enne lasciava in sosta la sua auto. Dopo qualche ora di paziente osservazione, gli agenti hanno notato un uomo che, dopo essersi guardato intorno, ha attaccato velocemente un foglio sullo specchietto retrovisore della macchina della donna. Lo hanno subito fermato e condotto negli Uffici del Commissariato. L'uomo ha ha ammesso le proprie responsabilità.