Presentato oggi il progetto ‘Moviement village', che prevede la creazione di sei arene cinematografiche all'aperto in altrettanti quartieri della città di Roma. Nel I Municipio sarà probabilmente allestita a piazza Farnese, nel II Municipio nell'area dello stadio Olimpico, nel III Municipio al Parco Talenti, nel Municipio V a Centocelle, nel Municipio VII a Cinecittà e nel Municipio IX all'Eur. Le proiezioni inizieranno tra fine giugno e inizio luglio e la chiusura è fissata per la prima settimana di settembre. L'iniziativa è stata discussa oggi nel corso della seduta della commissione Turismo presieduta dalla consigliera del Movimento 5 Stelle Carola Penna.

Queste arene verranno realizzate su spazi da 4mila metri quadrati con 350/500 posti a sedere e nelle stesse aree ci sarà spazio anche per mercatini, negozi temporanei e zone per bere e mangiare. "L'iniziativa realizza un progetto per il territorio, con la partecipazione e l'impegno sinergico di diverse realtà operanti nel settore dell'industria cinematografica, ognuno nel proprio ambito e rappresenta un fatto assolutamente importante e necessario per la ripresa, per tornare ad una fruizione del cinema che si avvicini alla normalità", ha spiegato la presidente Penna.

"Questo progetto mette al centro il cinema, ma ha l'ambizione di coinvolgere altri soggetti culturali. Stiamo individuando gli artisti che faranno parte di questo circuito. Stiamo collaborando con il Coni per dare ospitalità anche alle federazioni sportive. Ci saranno spazi dedicati alla divulgazione scientifica e alla letteratura. Saranno luoghi di congiunzione tra più componenti culturali della città", ha spiegato Massimo Arcangeli, segretario dell'Associazione nazionale esercenti cinema (Anec) Lazio.