Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo di 60 anni, Antonio Cicconi, è morto dopo essere stato investito lungo la Litoranea tra Sabaudia e San Felice Circeo. Cicconi si trovava in sella alla sua bicicletta quando, per motivi ancora da accertare, è stato urtato da una Fiat Panda e sbalzato a terra. L'impatto con il suolo è stato così violento che purtroppo per lui non c'è stato nulla da fare: i soccorsi del 118 giunti sul luogo dell'incidente non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Antonio Cicconi, infatti, è morto praticamente sul colpo. Inutili i tentativi di rianimarlo. Il conducente della Fiat Panda si è fermato non appena si è reso conto di aver investito il 60enne: è stato proprio lui a dare l'allarme e a chiamare i soccorsi, arrivati tempestivamente sulla Litoranea. Sul posto sono giunti anche i carabinieri di Sabaudia per i rilievi del caso, e i volontari del nucleo Anc.

Antonio Cicconi investito da un'auto, conducente denunciato per omicidio stradale

L'incidente in chi ha perso la vita Antonio Cicconi è avvenuto sulla Litoranea all'altezza di via della Bagnara. Il conducente dell'auto è un uomo di 40 anni residente a San Felice Circeo: a poche ore dalla tragica morte dell'uomo, è stato raggiunto dai carabinieri della locale stazione e denunciato in stato di libertà per il reato di omicidio stradale. Non si sa per quale motivo la sua Fiat Panda abbia urtato Antonio: se per una distrazione, un sorpasso azzardato, o se non l'abbia visto a causa del buio. L'incidente, infatti, è avvenuto verso le 21.30, quando il sole era calato. Sul sinistro indagano i carabinieri di Sabaudia, che per ora hanno denunciato l'uomo per omicidio stradale. La salma di Cicconi è stata restituita alla famiglia per le esequie.