255 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

Ciclista di Guidonia Montecelio sorpreso e multato dentro Villa Borghese

Sono 163 le infrazioni registrate a Roma durante lo scorso weekend dai vigili urbani nell’ambito dei controlli a tutela della salute pubblica per l’emergenza coronavirus. Un ciclista di Guidonia Montecelio è stato multato perché sorpreso dentro Villa Borghese, lontano dal proprio Comune di residenza.
A cura di Alessia Rabbai
255 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Un ciclista è stato multato dai vigili urbani perché sorpreso senza motivo in strada nei pressi di Villa Borghese a Roma. "Abito qui vicino" ha cercato di giustificarsi con gli agenti, in realtà il quarantaseienne era di Guidonia Montecelio, e si trovava in quel momento ben disante dal suo Comune di residenza. Partito da casa infatti, lo sportivo si era spostato pedalando dalle porte di Roma fino a raggiungere una delle  più amate aree verdi della Capitale, godendosi la tranquilittà della città Eterna e delle strade senza traffico. Gli agenti della polizia locale di Roma Capitale lo hanno notato mentre pedalava indsturbato all'interno della Villa, non solo infrangendo il decreto del Governo che invita le persone a restare a casa e a limitare gli spostamenti ai soli necessari, specialmente come in questo caso, se riguardano il passaggio da un Comune all'altro, ma anche violando l'ordinanza firmata dalla sindaca Virginia Raggi, che vieta l'accesso a parchi, aree verdi e ville storiche. I vigili urbani lo hanno sanzionato e invitato a tornare a casa.

I controlli del weekend: a Roma 163 infrazioni

Il provvedimento si inserisce nella fitta rete di controlli sul territorio incrementati in queste settimane per il controllo del rispetto delle regole nell'ambito dell'emergenza coronaviris e a tutela della salute pubblica. Sono 163 gli illeciti registrati ieri dalla polizia locale nel corso del passato weekend dalle pattuglie. Controlli svolti sia sui veicoli che sulle persone sorprese a piedi in strada. Le infrazioni riguardano n ella maggior parte dei casi spostamenti senza motivi validi o dichiarazioni false, come chi si è giustificato di dover andare a fare la spesa ma di fatto in orario di chiusura delle attività commerciali. Altr persone hanno cercato di motivare la propria presenza ingiustificata in strada con la scusa di una passeggiata intorno al palazzo, abitando in realtà in quadranti opposti della città o addirittura in altri Comuni.

255 CONDIVISIONI
32809 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views