Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Tragedia sfiorata a Ciampino, in via Col di Lana. Un uomo di 43 anni è stato accoltellato ripetutamente dal vicino di casa per una lite condominiale. A chiamare i soccorsi è stata la madre del ragazzo, che ha visto il figlio riverso in strada in una pozza di sangue e in stato di semincoscienza. I due avevano iniziato a litigare dalle finestre dei rispettivi appartamenti quando il 43enne è uscito di casa per andare a bussare alla porta del vicino, un uomo di 41 anni già sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Qui i due hanno continuato a discutere furiosamente e, a un certo punto, il 43enne ha estratto un coltello e ha iniziato a colpirlo più volte con foga. I soccorsi del 118 sono giunti sul posto poco dopo su segnalazione della madre dell'accoltellato e, viste le gravi condizioni del 41enne, lo hanno trasportato immediatamente all'ospedale in codice rosso.

Accoltellato da vicino a Ciampino, 41enne in codice rosso in ospedale

Fortunatamente le ferite riportate nella colluttazione erano superficiali e l'uomo non è in pericolo di vita. L'aggressore, che probabilmente era sotto effetto dell'alcol, è stato denunciato per lesioni aggravate. Sul caso indagano gli agenti di Polizia di Stato del commissariato San Marino. Non si conoscono i motivi per i quali il 43enne, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari, abbia accoltellato il vicino e se i diverbi tra i due andassero avanti da diverso tempo. Saranno le indagini della polizia di San Marino a stabilire la reale dinamica dei fatti e a capire cosa sia realmente successo nella serata di ieri nel palazzo di via Col di Lana. In ogni caso, come riportato in precedenza, il ferito non rischia la vita, anche se è ancora ricoverato in ospedale.