Aveva lasciato per settimane le giostre su un terreno di proprietà comunale, senza nessun permesso: e così un uomo di trent'anni è stato denunciato per aver "occupato abusivamente un'area di proprietà pubblica con automezzi e attrezzature connesse ad attività di spettacolo viaggiante". A fare il sequestro sono stati gli agenti del XV Gruppo Cassia della Polizia Locale di Roma Capitale, che hanno provveduto anche a notificare la denuncia all'uomo. Il 30enne adesso dovrà provvedere a rimuovere le piattaforme  a sue spese. Il provvedimento è stato preso dopo una serie di accertamenti amministrativi sui mezzi e le strutture lasciate a Cesano: al termine delle indagini, gli agenti hanno potuto accertare che le giostre sostavano sul terreno senza permesso. Erano state montate per una manifestazione, che però è finita qualche settimana fa. Al termine dell'evento però, non erano state smontate ma lasciate lì. E così gli agenti prima hanno sequestrato l'area, poi sono risaliti all'identità del proprietario delle strutture.

Cesano, giostre abusive su un terreno comunale: denunciato il proprietario

Le strutture che invadevano il terreno di Cesano erano di dimensioni imponenti. Non si sa per quale motivo il proprietario abbia deciso di lasciarle lì senza provvedere a spostarlo. Eppure avrebbe dovuto farlo subito dopo la manifestazione organizzata qualche settimana fa, la quale ospitava anche le giostre. Adesso nell'area la Polizia Locale di Roma Capitale ha appeso un cartello, con il quale fa sapere che il terreno è sottoposto a sequestro e chiunque violi i sigilli sarà denunciato. Le strutture saranno rimosse a breve dal proprietario, che dovrà metterle in sicurezza e liberare l'area nei tempi previsti dalla legge,