Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha provocato gravi disagi alla circolazione, ritardi fino a 150 minuti e la cancellazione di dieci corse, lo sconsiderato gesto degli ignoti che hanno posizionato un blocco di marmo sui binari della linea Roma – Sulmona lo scorso venerdì 10 luglio. Erano circa le 17.20 quando un convoglio in viaggio sulla linea FL2 del servizio di trasporto interregionale, ha urtato il blocco di marmo vedendosi costretto a interrompere la sua corsa. Di traverso sui binari erano stati adagiati oltre al blocco di marmo anche altri voluminosi scarti, compresa una panchina di ferro.

Per fortuna nessuna conseguenza per il personale di Ferrovie e per i passeggeri che viaggiavano a bordo del convoglio che ha rischiato comunque concretamente di deragliare.

Aperta un’inchiesta sull’episodio

Ora per stabilire quanto è accaduto è stata aperta un’inchiesta da parte dell’autorità giudiziaria, che si è recata sul posto con le forze dell’ordine per le verifiche e rilievi del caso. Una delle ipotesi al vaglio è che gli autori dello sconsiderato gesto provenissero dal campo rom di via di Salone, posto molto vicino al punto dell’impatto. L’indagine procede per il reato di sabotaggio.