Ludovico Colletti (Foto di Roma Tpl Scarl)
in foto: Ludovico Colletti (Foto di Roma Tpl Scarl)

È Ludovico Colletti l'autista Atac morto a quarantaquattro anni in un incidente stradale a Castelnuovo di Porto, all'altezza del chilometro 13 della via Tiberina verso Fiano Romano nel pomeriggio di ieri, mercoledì 6 maggio. La sua Peugeot 206 si è scontrata con un autoarticolato, mentre stava tornando a casa, nel Reatino, terminato il turno di lavoro.  L'impatto frontale è stato molto violento e per Ludovico non c'è stato purtroppo nulla da fare per salvargli la vita. Appresa la notizia, la comunità si è stretta intorno al dolore della famiglia per la sua tragica scomparsa, con tanti messaggi di cordoglio. Tra questi, toccante il ricordo dei colleghi Roma Tpl per la quale ha prestato servizio prima di passare in Atac: “Con immenso dispiacere ci ha lasciato il collega amico di tutti ex Roma Tpl. Riposa in pace Ludovico”.

Ludovico Colletti morto in uno scontro tra auto e autoarticolato

La tragedia è avvenuta nel primo pomeriggio di ieri, quando Ludovico, dipendente Atac che prestava servizio nel deposito di Grottarossa, aveva terminato il suo turno di lavoro e stava facendo ritorno nella sua abitazione. Improvvisamente, per cause non note e in corso d'accertamento, ha perso il controllo dell'auto e ha impattato contro il mezzo pesante, invadendo la corsia opposta. Le sue condizioni di salute sono parse fin da subito molto gravi. Sul posto, ricevuta la chamata d'emergenza, è intervenuto il personale sanitario in eliambulanza, che lo ha trasportato in volo in ospedale, ma purtroppo poco dopo è sopraggiunto il decesso. Presenti per i rilievi scientifici di rito, i carabinieri della Stazione di Castelnuovo di Porto, che indagano per ricostruire la dinamica dell'accaduto e verificare eventuali responsabilità. Terminati gli accertamenti, la salma è stata trasferita in obitorio, dove si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, per lo svolgimento dell'autopsia.