Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Finisce a sprangate una riunione di condominio a Cassino, in provincia di Frosinone. Una lite per futili motivi, scoppiata nella mattinata di ieri – domenica 2 febbraio – nell'androne di un palazzo nel popolare quartiere di San Bartolomeo, è degenerata prima in un violento litigio, poi in rissa. Due persone sono rimaste ferite per i colpi subiti e sono state trasportate all'0ospedale Santa Scolastico, dove sono state ricoverate in codice rosso a causa della gravità dei colpi ricevuti. Così quello che doveva essere un banale confronto su questioni inerenti il condominio dove i protagonisti abitano, si è trasformato in una tragedia sfiorata, l'androne del palazzo nel teatro di uno scontro senza esclusione di colpi,

Rissa di condominio: indagini della polizia

Sul posto sono giunte diverse pattuglie dei carabinieri e dalla polizia di stato che sono ora a lavoro per capire la dinamica di quanto accaduto. La violenza è esplosa all'improvviso, squarciando quella che sembrava una domenica qualunque tra riposo e momenti in famiglia, invece la quotidianità degli abitanti del palazzo è stata sconvolta dalle botte e le bastonate, dalle sirene della polizia e da quelle delle ambulanze. Quel che è certo al momento che la rissa è scoppiata per futili motivi anche se ha scatenato una violentissima reazione. Da quanto si apprende sarebbero almeno sei le persone coinvolte. Gli inquirenti ora dovranno appurare le responsabilità individuale nella dinamica di quanto accaduto. Al momento non sono noti ulteriori dettagli o le generalità delle persone coinvolte.