Carlo Verdone
in foto: Carlo Verdone

Ha parlato anche di Roma, Carlo Verdone, nel corso della presentazione del suo nuovo film, ‘Si vive una volta sola', che uscirà al cinema il prossimo 22 febbraio. L'attore e regista interpreta il professor Umberto Gastaldi, un famoso primario, chirurgo oncologo romano a capo di una equipe composta da Max Tortora, Rocco Papaleo e Anna Foglietta. Il set del film è in Puglia: i quattro, infatti, partono da Roma in direzione sud "per supportare uno di loro a cui quel viaggio è necessario". "È la storia dell'amicizia di quattro persone completamente diverse tra loro, tutte autorevoli e affidabili in sala operatoria ma pieni di debolezze, fragilità e sconfitte personali. Sono però dotati di una grande verve che li porterà a riscattarsi nel finale", ha raccontato Verdone.

Verdone: "A Bari non vedi un pezzo di carta in giro, Roma è terra di nessuno"

Il regista ha scelto di girare, per la prima volta nella sua carriera, in Puglia ‘abbandonando' la sua Roma: "Dopo "Benedetta follia" dove ho faticato a fare apparire bello il centro storico ho deciso che dovevo andarmene da Roma". A Bari, ha aggiunto Verdone,  "non vedi un pezzo di carta in giro, Roma ormai è terra di nessuno, il suo problema è anche che il cattivo esempio di chi ci governa viene seguito dai cittadini. Veniamo da troppi anni di cattivi esempi. Sono molto addolorato per la mia città, prima non vedevo l'ora di passarci il week end, ora il venerdì scappo in campagna".