La carbonara è un piatto tipico della cucina romana amato in tutto il Mondo. Per celebrare la sua unicità e il suo gusto inconfondibile, sabato 6 aprile dalle ore 10 alle 23 si celebra il ‘Carbonara Day', un'intera giornata dedicata alla famosa ricetta, che rende il nostro Paese famoso a livello internazionale. La ricorrenza giunge quest'anno alla terza edizione, promossa dalle associazioni Aidepi (Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e Ipo (International Pasta Organisation). Un'occasione per celebrare la carbonara, seguendo i consigli di chef, blogger e giornalisti su come realizzare la ricetta secondo la tradizione o ispirandosi a particolari varianti. Come essere direttamente protagonisti della giornata? Semplice, pubblicando i vostri scatti con l'hashtag #carbonaraday mentre preparate o mangiate carbonara, che sia a casa o al ristorante, in famiglia o in compagnia di amici, basta condividerli con gli altri! L'evento si festeggia in tutto il Mondo, in Italia e a Roma, città natale della carbonara, alcuni ristoranti hanno colto al volo l'appuntamento annuale: per l'occasione organizzeranno contest per la pubblicazione delle foto dei clienti al tavolo, prepareranno il piatto festeggiato, utilizzando ingredienti che spaziano tra tradizione e creatività, e sopratutto adattandoli ai palati di tutti.

La ricetta originale della carbonara

La carbonara è un primo piatto tipico della tradizione culinaria del Lazio, in particolare, della cucina romana. L'origine del nome è incerta, alcuni la associano ai movimenti carbonari, altri a Carbonia, località sarda originaria di un cuoco che lavorava a Roma, altri ancora al pepe che, spolverato sulla pasta, assomiglia al carbone. I colleghi di Cucina Fanpage.it nella ricetta della carbonara utilizzano spaghetti, uova, guanciale, pecorino e ovviamente, pepe nero. Per venire in contro ai gusti di tutti esistono però alcune varianti: la carbonara di mare a base di pesce per chi non ama il guanciale o la carbonara vegetariana. Entrambe da provare!