Una storia fortunatamente a lieto fine arriva, alle prime luci di questa mattina, mercoledì 6 dicembre, da Roma. I vigili del fuoco del comando della Capitale sono intervenuti, intorno alle ore 8, sulla sponda destra del Tevere, all'altezza del Ponte della Scienza, dove era stata segnalata la presenza di un corpo che galleggiava nel fiume. Giunti con una pattuglia e con i sommozzatori, i pompieri hanno notato che il corpo, quello di una donna di 36 anni, si dimenava nell'acqua.

Prontamente sono partite le operazioni di salvataggio: i sommozzatori si sono tuffati nelle acque del fiume e, con l'ausilio della barca "Manta Castoldi" dei vigili del fuoco sono riusciti a trasportare la donna sulla riva sinistra del Tevere, salvandola da morte certa. Sul posto è giunta un'ambulanza del 118 che, dopo aver riscontrato un forte stato di ipotermia, ha trasportato la donna in ospedale. Sul luogo del salvataggio sono giunte anche le forze dell'ordine, che stanno cercando di ricostruire la dinamica di quanto accaduto, per ora del tutto oscura: non è chiaro se la 36enne si sia gettata volontariamente nel fiume o se sia caduta per una tragica fatalità.