Un bambino di due anni si è ustionato con l'acqua bollente ieri sera in casa in seguito a un incidente domestico. Trasportato d'urgenza con l'eliambulanza al Centro grandi ustionati di Roma, non è fortunatamente in gravi condizioni e dovrebbe guarire in una settimana senza conseguenze. A quanto si apprende le ustioni sarebbero molto superficiali, e la pelle dovrebbe rimarginarsi senza lasciare cicatrici. Sotto shock e spaventati i genitori del piccolo. Secondo le prime informazioni l'incidente è avvenuto intorno alle 21.30 di sera in casa del piccolo a Castro dei Volsci. Per cause ancora da accertare una pentola di acqua bollente si è rovesciata addosso al bimbo, provocandogli ustioni di primo grado al collo e agli arti. Il piccolo si è messo a piangere per il dolore e i genitori, in preda al panico, hanno chiamato il 118.

L'eliambulanza si è alzata in volo dal vicino ospedale per andare a prendere il piccolo e portarlo d'urgenza a Roma, dove è stato sottoposto alle cure dei medici. In un primo momento è stato trasportato allo Spaziani di Frosinone, ma data la natura delle lesioni si è ritenuto opportuno spostarlo al Centro grandi ustionati di Roma, struttura specializzata in questo tipo di ferite e che avrebbe dato al piccolo tutta l'assistenza di cui aveva bisogno. Fortunatamente quella che poteva essere una tragedia ha avuto un epilogo positivo: nonostante il dolore e la paura le ustioni del bambino non sono gravi e guariranno in una settimana senza lasciare cicatrici. Sollievo per i genitori, che non pensavano di dover correre in ospedale in una serata come tante passata in casa.