Domenica 9 giugno dalle 7 alle 23 i residenti del Comune di Nettuno saranno chiamati alle urne per eleggere il futuro primo cittadino. Il nome del nuovo sindaco uscirà dopo il ballottaggio che vedrà confrontarsi Alessandro Coppola (candidato del centrodestra) e Waldemaro Marchiafava (esponente del centrosinistra). Diversamente dal primo turno elettorale l'elettore al ballottaggio potrà scegliere esclusivamente il candidato sindaco, senza apporre preferenze di altro tipo. I cittadini sono chiamati a votare per tutta la giornata, con il ballottaggio che sarà vinto dal candidato che otterrà la maggioranza assoluta dei voti, vale a dire il 50% più uno delle preferenze.

Come e quando si vota a Nettuno

Gli abitanti di Nettuno dovranno recarsi alle urne per eleggere il nuovo primo cittadino domenica 9 giugno dalle 7 alle 23. Per votare sarà necessario recarsi nella propria circoscrizione muniti di tessera elettorale e di documento d'identità. Le regole per le votazioni al ballottaggio sono differenti rispetto alle regole della prima tornata elettorale delle elezioni comunali. Il ballottaggio sarà vinto dal candidato sindaco che otterrà la maggioranza assoluta dei voti, vale a dire il 50% più uno delle preferenze. Qualora nessuno dei due candidati sindaco dovesse ottenere la maggioranza assoluta dei voti sarà indetto un ulteriore ballottaggio a 15 giorni di distanza dal primo. Per quanto riguarda la composizione del Consiglio Comunale le liste collegate che supereranno il 40% dei voti otterranno il 60% dei seggi, a meno che nessun'altra lista di coalizione riesca a superare il 50% dei voti. I seggi rimanenti verrano divisi tra le altre liste proporzionalmente ai voti ottenuti.

Cosa fare in caso di smarrimento o deterioramento della tessera elettorale

Nessun avente diritto potrà votare presentandosi al seggio sprovvisto di tessera elettorale. In caso di deterioramento, smarrimento o furto della tessera elettorale il cittadino potrà richiederne un duplicato attraverso domanda all'ufficio Elettorale su modulo prestampato, disponibile presso l'ufficio stesso. Nel caso in cui la tessera fosse deteriorata, il cittadino riconsegnerà quella in suo possesso. Qualora fosse stata rubata o smarrita, il cittadino compila compila e sottoscrive presso l'Ufficio Elettorale una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, che sostituisce la denuncia ai Carabinieri o agli uffici della Polizia di Stato. Il rilascio del duplicato della tessera è immediato.

Chi sono i candidati sindaco a Nettuno

Alessandro Coppola e Waldemaro Marchiava sono i due candidati alla poltrona di primo cittadino di Nettuno. Il primo è l'esponente del centrodestra unito ed è supportato da cinque liste: Fratelli d'Italia, Forza Italia, Lega Salvini Premier, Unione di Centro e Alessandro Coppola sindaco. Alla prima tornata elettorale Coppola ha raggiunto il 41% delle preferenze, una percentuale che non è stata sufficiente ad assicurargli la poltrona di sindaco al primo colpo. Il suo antagonista rappresenta il centrosinistra ed è sostenuto dalla lista Marchiafava Insieme 2019, oltre che dagli esponenti della lista Patto di Nettuno e di Democratici per Marchiafava sindaco. Il candidato aveva ottenuto il 24% dei voti e ora si prepara a fronteggiare il suo rivale Coppola.

Chi è Alessandro Coppola, candidato sindaco a Nettuno

Alessandro Coppola è il principale esponente del centrodestra a Nettuno e recentemente ha ricevuto la visita del ministro dell'Interno Matteo Salvini, che nella piazza del Comune laziale ha sostenuto la candidatura di Coppola. Il papabile primo cittadino si era presentato al primo turno con più liste di tutti, ben cinque, pronte a rinnovargli la fiducia in occasione del ballottaggio. Dato come favorito alla vigilia delle elezioni, punta a superare la percentuale di consensi ottenuta alla prima tornata elettorale, quando Coppola si è fermato al 41%.

Chi è Waldemaro Marchiafava, candidato sindaco a Nettuno

Waldemaro Marchiafava si presenta al ballottaggio del 9 giugno come il primo candidato per il centrosinistra, sostenuto da tre liste. La sua campagna elettorale si è sviluppata sul filo conduttore della valorizzazione del territorio, nel tentativo di mettere al primo posto le esigenze dei cittadini. Di professione medico legale, Marchiafava ha vissuto gran parte della sua carriera professionale proprio a Nettuno, che ora vuole aiutare impegnandosi nella politica del Comune al fianco degli abitanti.

Come è andata al primo turno delle elezioni comunali a Nettuno

Al termine del primo turno delle elezioni comunali Alessandro Coppola aveva raggiunto il 41% dei consensi, staccando il suo rivale Waldemaro Marchiafava, arrivato al 24% dei voti. Esclusi dalla tornata elettorale gli altri candidati, con Daniele Mancini che aveva raggiunto il 13% delle preferenze. Il Comune che fino a qualche mese fa aveva come primo cittadino Angelo Casto del Movimento 5 Stelle si prepara a voltare pagina, con i cittadini chiamati a votare tra un esponente di centrodestra e il suo avversario di centrosinistra.