Una badante ha rubato numerosi oggetti e gioielli in oro a casa della donna di cui avrebbe dovuto prendersi cura e li ha venduti a un ‘Compro oro‘ per ricavarne del denaro. È accaduto a Civitavecchia durante il periodo del lockdown, quando la 46enne era sicura che nessuno sarebbe andato a trovarla e poteva agire indisturbata. In questi mesi di isolamento ha raccolto tutto quello che poteva, e appena il 18 maggio hanno riaperto alcuni negozi, è uscita per andare da vari Compro oro e far sciogliere i gioielli. Forse pensava che non sarebbe mai stata scoperta, e ha quindi preso troppe cose. E una nipote dell'anziana ha visto che mancavano diversi preziosi all'appello in casa.

Badante ruba gioielli a casa di anziana, denunciata

Quando la donna ha visto che mancavano diversi gioielli si è rivolta alla polizia, facendo scattare le indagini. Gli agenti del reparto di Polizia Giudiziaria del commissariato di Civitavecchia hanno effettuato dei controlli nei vari Compro oro della zona: tutti questi negozi, infatti, hanno l'obbligo di registrare e identificare la clientela per questioni di sicurezza. Ogni attività commerciale deve avere le foto degli oggetti trattati, nonché la data e l'ora delle operazioni effettuate. Questi controlli incrociati hanno consentito ai poliziotti di identificare l'autrice del furto, che si è rivelata essere la badante della signora. Nonostante questo però, molti oggetti mancavano ancora: sono stati trovati a casa della 46enne e sono stati riconosciuti dalla vittima. La donna è stata denunciata.