Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Aggressione a un autista della Roma Tpl, la società privata che gestisce il trasporto pubblico di superficie a Roma. L'episodio di violenza è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 20 giugno. A denunciare l'accaduto è stata proprio la vittima, Stefano Iudica, dipendente e autista della Roma Tpl, che ha pubblicato su Facebook un post dall'ospedale Sant'Andrea di Roma. Autore del gesto è un uomo che lo ha aggredito prendendolo a caldi e pugni. Secondo le informazioni apprese, il passeggero sarebbe andato su tutte e le furie e avrebbe perso il controllo dopo che il conducente del mezzo a bordo alla guida di una vettura, non è riuscito a partire dal capolinea di Saxa Rubra per svolgere la corsa. Il mezzo infatti, probabilmente è stato danneggiato da un guasto e l'autista non ha potuto portare avanti il regolare servizio. Improvvisamente, l'uomo, che andava di fretta, dopo essersi lamentato del disagio, gli si è lanciato contro l'automobilista e lo ha colpito ripetutamente, per poi darsi alla fuga. Paura tra i passeggeri che hanno assistito alla scena di violenza e che, spaventati, hanno chiesto l'intervento delle forze dell'ordine e di un'ambulanza.

Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 che lo ha soccorso e lo ha trasportato in ospedale. Arrivato nel pronto soccorso del nosocomio di Roma nord, il paziente è stato affidato alle cure dei medici che lo hanno sottoposto a tutti gli accertamenti necessari al caso. A seguito dell'aggressione ha riportato contusioni, escoriazioni e un trauma cranico. L'autista ha scritto: "Una persona esce per andare a lavorare e si ritrova all'ospedale aggredito in servizio, bel lavoro!". Solidarietà da Fabrizio Ghera ed Andrea De Priamo, rispettivamente consigliere alla Regione Lazio e consigliere al Comune di Roma di Fratelli d'Italia: "Ancora una volta i conducenti dei bus vengono aggrediti, una categoria che svolge un lavoro usurante stando molte ore nel traffico e che continua a rischiare la propria incolumità. Da tempo come Fdi chiediamo all'amministrazione Raggi di intervenire per provvedere con sistemi di sicurezza ai conducenti ma ad oggi nulla di fatto".