È scattata questa mattina all'alba una maxi operazione della Polizia Locale di Roma Capitale a Bastogi, il quartiere alla periferia nord della capitale noto per essere al centro di fenomeni di occupazione abusiva di alloggi popolari e di illegalità. I vigili, 400 quelli mobilitati, sono passati di casa in casa per verificare la titolarità degli inquilini residenti in cinque palazzine, un censimento per procedere con il ripristino della legalità e quindi lo sgombero di chi vi abita senza titolo. Coinvolti anche i servizi sociali sul posto assieme ai caschi bianchi. L'operazione, già nell'aria da diverso tempo, è scattata all'alba. Le operazioni si sono svolte senza tensioni. Al censimento di oggi nelle prossime settimane potrebbero seguire operazioni di sgombero degli appartamenti che risultano occupati. Problemi di ordine pubblico dunque potrebbero essere solo rimandati di qualche giorno. In tutto sono stati identificati 200 nuclei familiari. Cinque gli stranieri identificati residenti sul territorio italiano irregolarmente, mentre sono state 40 le macchine sequestrate perché rubate o prive di assicurazione.  I vigili hanno riscontrato diverse situazione irregolari negli alloggi, tra case occupate e muri abbattuti illegalmente.

Raggi: "Operazione legalità a Bastogi"

Quella di oggi potrebbe essere solo la prima di diverse operazioni volte a intervenire sul patrimonio immobiliare pubblico. La sindaca Virginia Raggi ha ringraziato su Twitter l'operato degli agenti. "In corso operazione legalità a Bastogi. – ha twittato la prima cittadina – Quartiere restituito a cittadini grazie a @PLRomaCapitale che guida attività con Servizi Sociali @Roma e Dipartimenti Campidoglio. Avanti #ATestaAlta".