Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una ragazza di 17 anni, italiana, è morta misteriosamente nella vasca da bagno di casa sua, ad Ardea, provincia di Roma, poco prima della mezzanotte di sabato 18 maggio. A ritrovare il corpo della giovane è stato il padre, che prima ha provato a chiamarla più volte e poi, non ricevendo risposta, ha deciso di sfondare la porta. La ragazza era già morta.

Disposta l'autopsia sul corpo della 17enne

Sul posto sono intervenuti gli operatori sanitari del 118, ma non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane. Inutile il trasporto immediato alla clinica Sant'Anna di Pomezia. Stando a quanto si apprende, poche ore prima la ragazza, che avrebbe compiuto 18 anni a giugno, aveva cenato in casa insieme al padre. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della tenenza di Ardea. Per il momento gli investigatori ritengono che la causa più probabile del decesso sia un malore improvviso durante un bagno nella vasca. Sul corpo non sarebbero stati trovati segni di violenza. La salma, dopo gli esami effettuati dal medico legale, è stata trasportata all'ospedale di Roma Tor Vergata, dove verrà effettuata l'autopsia. L'esame stabilirà con certezza le cause della morte della diciassettenne. Per il momento gli investigatori non hanno rivelato altri dettagli sulle indagini. Non è chiaro se il papà sia già stato ascoltato dalle forze dell'ordine per conoscere la sua versione dei fatti.