Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un ragazzo di 19 anni ha accoltellato un amico al culmine di una lite. La vittima, un ragazzo di 21 anni, è stato portato d'urgenza in ospedale in condizioni molto serie: sottoposto a un delicato intervento chirurgico nella notte tra il 22 e il 23 aprile, ora lotta tra la vita e la morte. Arrestato e portato in carcere l'amico, accusato di tentato omicidio: se il 21enne non ce la dovesse fare, la sua posizione si aggraverà ulteriormente. Non è chiaro cosa sia accaduto e perché il 21enne abbia tentato di uccidere l'amico: secondo le prime informazioni, lo avrebbe aggredito al culmine di una lite per una ragazza. Dopodiché si è allontanato, cercando di far perdere le sue traccie: probabilmente sapeva che le forze dell'ordine avrebbero cercato di identificarlo, e ha pensato di andarsene, forse credendo che non lo avrebbero scoperto. E invece è stato raggiunto dai carabinieri poco dopo.

L'aggressione è avvenuta ad Aprilia, tra via Cattaneo e via Lazio, la sera del 22 maggio. I due amici hanno cominciato a litigare: i toni si sono fatti sempre più accesi, fino a che il 19enne ha preso un coltello e ha ferito il giovane, colpendolo con la lama. Non è chiaro se abbia portato con sé il coltello per colpire il rivale, o se il suo sia stato un gesto del momento: fatto sta che si tratta di un atto molto grave, soprattutto perché le condizioni del 21enne sono molto serie. Dopo aver colpito l'amico, l'aggressore si è allontanato: ma i carabinieri, intervenuti sul posto per capire cosa fosse accaduto, hanno subito stretto il cerchio intorno al 19enne, lo hanno raggiunto e arrestato. Dopo essere stato portato in caserma, è stato poi trasferito nel carcere di Latina. Dovrà rispondere di tentato omicidio.